L’asfalto tappa-buchi sul sagrato della Cattedrale nella “Cicago” della Trinacria

Vi siete accorti quante buche ci sono per le strade di Catania? Una IMMENSITA’..(comu a canzuna di Don Baky) tanto che il catanese, sia a piedi sia in macchina, è costretto a ballare il “buchi-buchi” e nonostante il Comune abbia messo l’asfalto tappa-buchi… non cunchiurivu nenti… alla prima acqua si ritorna al punto di partenza, cangia sulu ‘u ballu, invece del “buchi-buchi” s’abballa il ballo del “qua-qua”… comu a tanti papareddi!!

Ora tempo fa, forsi pirchì assupirchiavu ‘npocu d’asfalto, l’hanno messo pure in un angolo del sagrato della Cattedrale… non vi dicu e non vi cuntu lu schifiu ca siccidiu ‘nte giunnali e a televisioni… “Ah… cunsumanu ‘u beddu marmuru ottocentescu..”; “Ma i beni culturali pirchì non intervengono…”; “E l’arcivescuvu..”; “E ‘u sinnacu…”; Insomma un vero bailamme!! Ora, a quanto pare, per il sagrato s’è trovato un rimedio… hanno tolto l’asfalto e cci misunu i san pietrini, comu a chiddi ca ‘na vota c’erunu a via Etnea… Stesso pensiero… si vidi ca ci assupirchianu ‘na vota ca i livanu da via Etnea… non sapevunu unni mittirli… e i misunu ‘nto sagratu da Cattidrali… Tutto apposto?

Ma quali… autri polemichi… “Ah ‘u culuri non è giustu..”; “Ah… unu ci po’ attruppicari..”; ‘Nsumma non si è mai cuntenti… ‘U sapiti chi vi dicu? Ppi ora addivittemuni ccu ‘a festa di Sant’Aita… a poi.. finuta a festa si nni parra. Tantu Catania cchù tempu passa e dalla Milano del Sud s’arridduci a essiri la CICAGO della Trinacria. Cittadini… evviva Catania!

TURI 12540951_763066710505116_2866078245326014272_nTuri Giordano, regista, autore ed attore, è un fine conoscitore della realtà teatrale catanese e siciliana in genere, appassionato ricercatore ed indagatore di storia del teatro. Negli anni si è sempre interessato di teatro andando a scovare in biblioteca, tra vecchie carte, testi nuovi o poco rappresentati, scrivendo, recitando e dirigendo lavori teatrali messi in scena con successo. Questo ed altro, accompagnato da una innata allegria e spiritosaggine alla catanese.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*