Il 27 Febbraio al Piccolo Teatro della Città di Catania si presenta il libro di Lina Maria Ugolini “Jamil e la nuvola”

Sabato 27 febbraio alle ore 18.00 al Piccolo Teatro della Città in via Ciccaglione, 29 – Catania Lina Maria Ugolini presenterà il suo libro “Jamil e la nuvola” – Splēn edizioni. Parteciperanno il coro di voci bianche “Gaudeamus Igitur” Concentus e il coro polifonico InCanta Vox diretti da Elisa Poidomani. Letture a cura degli attori Gianni Salvo e Manuela Ventura. Interverrà Raimondo Vecchio che parlerà del valore del gioco nell’infanzia, un pò noia e un po’ curiosità.

Lina Maria Ugolini (Catania, 1963) figlia d’arte, è scrittrice, drammaturgo, poetessa e contafiabe. Insegna Poesia per musica, Storia del teatro musicale, Drammaturgia musicale e Storia della musica. È socia del CENDIC di Roma. Ha curato vari progetti di scrittura e laboratori per le scuole. Tra le sue pubblicazioni creative e didattiche: Le forme della poesia e la musica (VME) e Il teatro in scatola da scena (Gremese). Per quest’ultimo editore dirige la collana di teatro “Piccoli Testi per Piccoli Attori”.

Lina Maria Ugolini
Lina Maria Ugolini

Tra i libri suoi libri per ragazzi: La musica nel tempo dei fiori di cappero; William Shakespeare e la tempesta del guanto mascherato; Rossini. Piano Pianissimo Forte Fortissimo (tutti editi da rueBallu). www.linamariaugolini.it

Il libro
“Una paura bianca è diversa da una paura nera. Dalla paura nera si scappa. Dalla paura bianca no: la paura bianca si attraversa. Si può fare, quando si hanno un dromedario e un amico”.
Ambientato in Egitto nelle terre della Mezzaluna, questo romanzo per ragazzi trae spunto da avvenimenti reali e quanto mai attuali in un’epoca dove ancora la povertà degli innocenti è al servizio di un potere che genera ricchezza. Jamil ci racconta la sua storia, tra le onde di un mare di sabbia, di tappeti, geni e cani volanti, di lune che sorridono, di gelsomini notturni e di amici segreti. Perché solo con la forza di un mondo rivelato da parole semplici, un bambino schiavo – costretto a sopportare una fatica ingiusta – può ottenere le ali della libertà.

I diritti d’autore del libro e parte del ricavato dell’editore saranno devoluti in beneficenza per l’adozione a distanza di un bambino.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*