Lega Pro, ancora un pareggio per il Catania al “Massimino”, con il Lecce finisce 0-0

Dopo la sconfitta con l’Ischia il Catania ha pareggiato 0-0 al “Massimino” con il pericoloso Lecce e per i rossazzurri di Pippo Pancaro, contestati da parte della tifoseria dentro e fuori lo stadio, si allunga la serie dei pareggi, mentre si fa ancora attendere la vittoria. Rispetto alla scorsa gara, comunque, la squadra etnea è sembrata più manovriera, ha fatto vedere sprazzi di bel gioco e scambi veloci, sfiorando più volte la rete, ma anche gli ospiti, ben organizzati, hanno rischiato seriamente di conquistare i tre punti.

Inizio gara emozionante con il Lecce subito vicino al gol con Lepore e poi al 4’  usufruisce di un rigore concesso per un tocco ingenuo di mano di Garufo, ma Moscardelli dal dischetto, spiazza Liverani, ma manda il pallone sul fondo. A questo punto la gara si fa equilibrata con Calil che per due volte sfiora il vantaggio, ma è attento l’estremo difensore dei pugliesi. Nel finale di primo tempo prima è Calil ad impegnare Perucchini in una bella parata e poi è Moscardelli a colpire di testa la traversa. La prima frazione, comunque movimentata e con un Catania piacevole, si chiude quindi sullo 0-0.

Nella ripresa, invece, si vede una gara più tattica, meno emozionante, con le due squadre che provano con meno convinzione a segnare, sono meno precise e Pancaro prova quindi la soluzione Bombagi e Lupoli (per Musacci e Calderini) per cercare di vincere la partita, ma l’equilibrio rimane e succede poco di interessante, con un gioco spezzettato (entra anche Parisi per Nunzella). Nonostante i 5’ di recupero la partita si chiude sullo 0-0. Prossimo appuntamento per il Catania la trasferta in casa del Catanzaro.

Di Maurizio Sesto Giordano 551 Articoli
Giornalista con esperienza trentennale nella carta stampata, ha collaborato per oltre venti anni col “Giornale di Sicilia”. Cronista e critico teatrale, da anni collaboratore dell’associazione Dramma.it, cofondatore nel 2005 del quotidiano di informazione www.cronacaoggi.it. Esperto in gestione contenuti, editing, video, comunicazione digitale e newmedia, editoria cartacea, consulenza artistica, teatrale e sportiva.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*