Lega Pro, salvezza diretta per il Catania, battuta 2-1 l’Andria ed il Matera ferma 1-1 il Monopoli

Salvezza diretta e col brivido finale per il Catania che oggi pomeriggio, in un pomeriggio freddo e piovoso, ha battuto 2-1 al “Massimino”, con reti di Bergamelli e Russotto, la Fidelis Andria riuscendo ad evitare la lotteria dei play out grazie ad il preggio 1-1 del Monopoli con il Matera (con trasversa nel recupero dei pugliesi che avrebbe ribaltato tutto). Si conclude quindi la stagione regolare dei rossazzurri caratterizzata dai dieci punti di penalizzazione, da prestazioni altalenanti e che alla fine ha regalato, proprio nell’ultima giornata, la salvezza diretta.

Davanti a circa cinquemila spettatori e ad un manipolo di scalmanati e sostenitori della squadra ospite, si è giocata una gara che ha avuto delle improvvise accelerazioni ad inizio primo tempo e poi nella parte finale, con un Catania che ha fatto vedere qualcosa di buono con Di Cecco, Russotto, Bombagi, Nunzella e Bergamelli, chiudendosì però troppo presto nella propria metà campo appena in vantaggio. Nel finale rossazzurri quasi a difesa del 2-1 ed Andria, senza particolari motivazioni in quanto ormai salva, in avanti e che ha quasi sfiorato il 2-2 che avrebbe complicato tutto ai rossazzurri, vanificando anche il pari tra Matera e Monopoli.

Rossazzurri schierati con Di Cecco in difesa al posto di Garufo e con una squadra offensiva che deve necessariamente cercare i tre punti. Dopo 20′, dove non succede quasi nulla in campo, ecco che i padroni di casa vanno in vantaggio al 22′: angolo di Nunzella, mischia e rovesciata-assist di Calil con botta in diagonale di Bergamelli per l’1-0 del Catania. Etnei che provano a raddoppiare, ma al 40′ la sorniona Andria trova il pari con un tiro all’incrocio dei pali di Strambelli che sigla l’1-1 e su questo risultato si chiude la prima frazione.

La rete di Russotto del 2-1
La rete di Russotto del 2-1

Il Catania torna in vantaggio ad inizio ripresa con Russotto che al 5′ lascia partire dal limite dell’area un diagonale che si insacca alle spalle del portiere Cilli per il 2-1. A questo punto, mentre si aspettano i risultati che riguardano Catanzaro e Monopoli, il pubblico invoca il terzo gol, quello della tranquillità ed invece si rivede il solito Catania, quello che rallenta, che tira i remi in barca e si difende mentre l’Andria, anche se con poca veemenza, prova a raggiungere nuovamente il pari. Entrano poi in campo nel Catania Plasmati e Garufo per Bombagi e Castiglia  e nel finale Felleca per Calderini. L’arbitro assegna 5′ di recupero, ma il risultato rimane sul 2-1 ed il pari tra Matera e Monopoli (1-1) regalano la salvezza diretta ai rossazzurri che al fischio finale festeggiano e si abbracciano felici per la permanenza in Lega Pro. Monopoli condannato quindi ai play out e adesso per mantenere la categoria si giocheranno Monopoli-Ischia e Melfi-Martina Franca. Centrata la salvezza diretta da domani in casa rossazzurra si dovrà iniziare a parlare di programmi ed obiettivi per la prossima stagioni, di eventuale cambio societario e di tanto altro ancora.

di Maurizio Sesto Giordano 573 Articles
Giornalista con esperienza trentennale nella carta stampata, ha collaborato per oltre venticinque anni col “Giornale di Sicilia”. Cronista e critico teatrale, da anni collaboratore dell’associazione Dramma.it, cofondatore nel 2005 del quotidiano di informazione www.cronacaoggiquotidiano.it. Esperto in gestione contenuti, editing, video, comunicazione digitale e newmedia, editoria cartacea, consulenza artistica, teatrale e sportiva.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*