Lega Pro, il Catania batte 2-1 la Paganese al “Massimino”, etnei ad 11 punti, in rete i “senatori” Paolucci e Biagianti

Il Catania di Pino Rigoli bissa la vittoria interna con la capolista Lecce e batte oggi pomeriggio al “Massimino” la Paganese di Grassadonia per 2-1 scalvalcandola in classifica. Il 2-1, comunque, fotografa una partita, una

vittoria, tutt’altro che agevole per i rossazzurri che dopo un primo tempo chiusosi sullo 0-0, hanno prima incassato la rete degli ospiti e poi, con carattere, sono riusciti a raddrizzare la gara ed a conquistare i tre preziosi punti grazie a due della vecchia guardia, i “senatori” Paolucci, oggi schierato in attacco da Rigoli dal primo minuto e Biagianti.

Paolucci, autore dell'1-1
Paolucci, autore dell’1-1

Nei primi 45′ l’azione degli uomini di Pino Rigoli  non è stata efficace, non si sono trovati i tiri, gli spunti giusti per bucare la porta avversaria, pur provandoci con Mazzarrani e Di Grazia, ma la Paganese si è ben difesa e con l’esperto e pericoloso Reginaldo ha sfiorato il vantaggio, evitato grazie alla prodezza del numero uno rossazzurro Pisseri che si è opposto al brasiliano presentatosi in area da solo. Poco servito invece ed isolato Paolucci che nel primo tempo si è visto poco.

Nel secondo tempo è aumentata la pressione dei padroni di casa, ma pochi sono stati i tiri nello specchio della porta campana ed al 20′ proprio gli ospiti  sono passati in vantaggio con Reginaldo che in diagonale ha sbloccato il risultato, gelando i tifosi etnei in tribuna. Ma dopo soli 2′ il Catania, al 22,’ ha ottenuto il pareggio con Paolucci che, servito da Barisic, ha battuto il portiere avversario, interrompendo così il suo lungo digiuno.

Capitan Biagianti, autore del 2-1
Capitan Biagianti, autore del 2-1

Raggiunto il pari i rossazzurri hanno provato così a vincere la gara e ci ha pensato al 38′ proprio capitan Biagianti che su assist di Bucolo ha segnato il 2-1 che ha mandato in visibilio tutto il “Massimino”. Nel finale la Paganese ha cercato il pari ma i padroni di casa si sono difesi con ordine ed anzi Di Grazia su assist di Calil ha sfiorato il 3-1, ma ha salvato Di Cuonzo sulla linea. La partita si è chiusa quindi sul 2-1 per i rossazzurri che escono quindi dalla parte bassa della classifica e adesso con 11 punti e due vittorie consecutive possono respirare ed ambire a posizioni ben diverse. Intanto il 2 Novembre in Coppa Italia rossazzurri ospiti del Messina (oggi 1-1 con Taranto) e domenica prossima Catania in casa del Foggia.

Sintesi della partita Catania-Paganese: 2-1

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*