Studenti dell’Ic “Parini” studiano la Biodiversità tra lezioni in aula e nelle aree protette del Cutgana

Un momento della visita guidata nella riserva Complesso speleologico Villasmundo-S. Alfio

Scoprire l’importanza della Biodiversità tra lezioni in aula e nelle aree protette gestite dal centro di ricerca Cutgana dell’Università di Catania.

Un’esperienza vissuta da oltre 100 studenti delle classi terze della scuola superiore di primo grado dell’Istituto comprensivo “Parini” di Catania, diretto da Carmela Trovato, grazie al progetto di educazione ambientale ScuolAmbiente promosso e realizzato dal centro universitario.

Dopo il percorso formativo in aula, grazie alla lezione della responsabile del progetto ScuolAmbiente Emilia Musumeci e del direttore della riserva naturale Vallone di Piano della Corte di Agira Renzo Ientile finalizzata alla tutela della Biodiversità, gli studenti hanno approfondito le tematiche ambientali nel corso della visita guidata alla riserva naturale integrale Complesso speleologico Villasmundo-S. Alfio di Melilli.

Accompagnati dal direttore dell’area protetta melillese Elena Amore, gli studenti hanno ammirato e approfondito la conoscenza della Biodiversità grazie al percorso realizzato lungo il torrente Belluzza all’interno della riserva naturale e denominato “Due passi nel bosco”. Un ambiente umido ricco di biodiversità che gli studenti hanno esplorato sotto tutti gli aspetti geologici, idrogeologici, faunistici e floristici grazie al personale del Cutgana (Elena Amore, Fabio Branca, Domenico Catalano, Salvatore Costanzo e Fausto Ronsisvalle).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*