Catania ha un nuovo Questore: è il Dirigente generale Giuseppe Gualtieri

Il nuovo Questore Giuseppe Gualtieri

Cambio al vertice della Questura di Catania: dal prossimo 1 Marzo, il Dirigente Generale dott. Marcello Cardona assumerà la direzione della Questura di Milano, lasciando le redini della Polizia di Stato a Catania al Dirigente Generale dott. Giuseppe Gualtieri, già Questore di Potenza. Due anni intensi, quelli che Marcello Cardona ha trascorso a Catania, anni che hanno visto una rapida evoluzione sia nella dotazione di uomini e mezzi per i servizi di controllo del territorio, sia nell’erogazione di innovativi servizi al cittadino, sempre più sottratto alla “burocrazia della presenza fisica”: un esempio per tutti il progetto “Passaporto Subito”, uno strumento di richiesta del documento di viaggio internazionale che viaggia alla velocità della posta elettronica e che richiede la presenza del cittadino solamente nell’ineludibile momento della firma e della consegna del passaporto; il tutto con un notevole risparmio di tempo e con il minimo degli spostamenti.

E non dimentichiamo i successi nella lotta al crimine organizzato e l’aggressione ai beni riconducibili al malaffare, con una serie di sequestri e confische che hanno colpito l’ingente patrimonio accumulato nel tempo dai mafiosi.

Il Questore Cardona ed il sindaco di Catania Bianco accanto ai nuovi mezzi

Un altro merito della “gestione Cardona” è stata la generale diminuzione dell’incidenza dei reati e un’attenta gestione dell’ordine pubblico, specie in un periodo che ha visto Catania sempre più al centro di grandi eventi nazionali: in questo caso, sugli occasionali eccessi di pochi esagitati, ha avuto la meglio il senso d’equilibrio del personale impiegato, non disgiunto dalla necessaria fermezza, ispirato proprio dalla massima autorità della Polizia di Stato etnea, che ha così permesso a tutti i cittadini di vivere serenamente tutte le manifestazioni susseguitesi in città.

Anche le Volanti si sono avvantaggiate della “caparbietà” del Questore Cardona che è riuscito nell’arricchimento del “parco vetture” con nuove Seat Ibiza, che sono andate a rinforzare i diuturni servizi di pattugliamento e il “parco moto” con le fiammanti BMW F700GS; e, ancora, i protocolli d’intesa con l’Ente Sordi e la nuova sede del Commissariato Librino: tappe importanti che hanno segnato l’azione della Polizia di Stato a Catania. Al dott. Cardona, quindi, i migliori auguri per il suo nuovo, prestigioso incarico.

Un sincero benvenuto al dott. Giuseppe Gualtieri, poliziotto DOC che vanta un palmares di tutto rispetto, con brillanti operazioni come la cattura del latitante Bernardo Provenzano con la quale ha meritatamente conseguito la promozione per merito straordinario a Dirigente Superiore. Nella certezza che, sotto la sua guida, la Questura di Catania assurgerà a sempre migliori risultati.

Chi è il nuovo Questore di Catania

Il Questore Gualtieri

Giuseppe Gualtieri è entrato in polizia nel 1983, fino al 1986 ha prestato servizio alla Scuola Allievi Agenti di Vibo Valentia quale dirigente dell’Ufficio Studi, Ricerche e Documentazioni. Dal 1986 al 1989 ha diretto il Nucleo Prevenzione Crimine Calabria, prestando successivamente servizio, quale funzionario addetto, presso il Centro Interprovinciale Criminalpol di Reggio Calabria. Per circa quattro anni si è occupato della Sezione della Squadra Mobile di Reggio Calabria in Gioia Tauro. Dopo un periodo di distacco presso la presidenza del Consiglio dei Ministri, ha retto la Squadra Mobile di Vibo Valentia ed a seguire il Commissariato di Siderno fino al 2005, anno in cui è stato trasferito alla questura di Palermo dove ha ricoperto l’incarico di dirigente della Squadra Mobile.

Nominato poi questore di Trapani, incarico che ha ricoperto fino al 2010. Dopo aver svolto le funzioni di Capo Servizio Operazioni della Direzione Centrale per i Servizi Antidroga, coordinando le più importanti operazioni interforze di contrasto internazionale al narcotraffico, ha ricoperto l’incarico di Direttore del Servizio Polizia Scientifica presso la Direzione Centrale Anticrimine.

Dal mese di giugno 2013 è stato nominato questore della provincia di Caserta. Oltre ai brillanti risultati conseguiti nella lotta contro la mafia siciliana, determinante e’ stato il contributo nell’attività investigativa finalizzata alla repressione, in territorio calabrese prima ed in quello casertano poi, dei fenomeni criminali di stampo mafioso. Ha collaborato inoltre alla stesura di un Manuale di tecniche operative e di controlli di Polizia Amministrativa adottato quale libro di testo da tutte le Scuole della Polizia di Stato.

È stato insignito della cittadinanza onoraria di Corleone, Catanzaro, Marsala, Mazara del Vallo ed Erice, nonchè della Benemerenza Civica della provincia regionale di Palermo. Dal 26 gennaio 2015 ha assunto la reggenza della Questura di Potenza che oggi lascia per Catania.

 

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*