Home Restaurant, l’AGCM bolla i limiti della legge come “ingiustificati, sproporzionati, discriminatori e restrittivi della libera iniziativa”

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato accoglie le istanze degli Home Restaurant e dei Bed and Breakfast italiani, rappresentati da Giambattista Scivoletto, fondatore di www.bed-and-breakfast.it e della piattaforma www.HomeRestaurant.com, e invia un parere al Senato, alla Camera e ai Ministeri dello Sviluppo Economico e dell’Economia, stigmatizzando uno per uno i limiti e le restrizioni imposti dalla Legge all’attività di Home Restaurant ritenendoli ingiustificati, sproporzionati, discriminatori e restrittivi della libera iniziativa, e auspica che tali rilievi siano tenuti in considerazione in occasione del prosieguo dell’iter legislativo del DDL.
Giambattista Scivoletto

“Abbiamo accolto con estrema soddisfazione le considerazioni sottoscritte dal Presidente Giovanni Pitruzzella dell’AGCM” – dice Giambattista Scivoletto – “e il fatto di trovarci d’accordo con con una così autorevole fonte di giudizio ci rassicura sul buon senso della nostra protesta e ci dà forza per continuare la nostra battaglia per il corretto sviluppo dell’Home Restaurant in Italia”.

 

Il disegno di legge in questione intende disciplinare l’attività di Home Restaurant da parte di persone fisiche che vogliono offrire il servizio di ristorazione all’interno di abitazioni private, al fine tra l’altro di garantire “la leale concorrenza” tra gli operatori del settore e di “valorizzare e favorire la cultura del cibo tradizionale e di qualità” (art. 1).

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*