Si conclude stasera a Montalbano Elicona la prima edizione del Festival Teatrale sulle Memorie

Il Castello di Montalbano Elicona

Si conclude oggi 3 Settembre, a Montalbano Elicona (Messina) la prima edizione del Festival Teatrale sulle Memorie, summa del progetto turistico culturale “Tracce di Memoria”, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale e promosso dall’associazione giarrese ArchiDrama in partenariato con l’associazione montalbanese l’Aurora, il Comune di Montalbano Elicona ed in collaborazione con il Club dei Borghi più belli d’Italia.

Nella terza ed ultima giornata, al Castello Federico III d’Aragona, esibizione  delle ultime due Compagnie in concorso. Il primo spettacolo in programma, «Mongibella – Una storia vulcanica» di e con Tiziana Giletto, una produzione Area Nove Muse.

Tiziana Giletto

Mongibella è la storia di una bambina straordinaria, dai capelli bianchi come la neve dell’Etna e dagli occhi rossi come la lava, immersa in un’atmosfera da favola. Mongibella diventa adulta, bella, buona e saggia ma nel corso dello spettacolo la Natura si ribella contro l’uomo. Lo spettacolo ricrea i paesaggi dell’Etna attraverso la parola e pochi oggetti di scena. L’uso del dialetto, con la sua potenza evocativa, racconta luoghi, tradizioni, storia e memorie dell’Etna e della Sicilia, come in un mito universale.

Nel primo pomeriggio «Il cavallo fatato» di Salvatore Ragusa, prodotto da La Bottega dell’Invisibile. Si tratta di uno spettacolo di cunto e teatro di figura, che si svolge intorno ad un teatrino dove marionette e macchine sceniche interagiscono con il narratore in un racconto in musica costruito su testi tradizionali siciliani, rielaborati da Giuseppe Pitrè.

Salvatore Ragusa

Alle 17,30, nella Sala Arnaldo da Villanova del Castello la seconda Tavola rotonda del Festival, tema i percorsi di viaggio e degli itinerari turistici formulati nell’ambito del progetto «Tracce di Memoria». Relatori Giuseppe Carrieri, regista cinematografico ed esperto in storytelling, con presentazione dell’ultimo documentario realizzato proprio per Tracce di Memoria; Salvatore Avola, esperto marketing turistico del progetto Tracce di Memoria e Alessandro De Luca, esperto marketing turistico e co-ideatore del progetto Tracce di Memoria.

Sara Orselli e Frida Vannini

Alle 19, al Castello Federico III d’Aragona, in scena «Sulle orme della memoria», l’atteso spettacolo teatrale sulle memorie di Montalbano Elicona, realizzato dagli artisti che hanno partecipato ai laboratori residenziali, con la regia di Mamadou Dioume, le coreografie di Sara Orselli, della Compagnia Carolyn Carlson e le musiche di Angelo Privitera, con la supervisione di Franco Battiato. Nella terza giornata i Guest Festival, per la sezione danza «La memoria del corpo», saranno Sara Orselli e Frida Vannini che si esibiranno in «Frammenti di Lady M. + Still», spettacolo di danza contemporanea prodotto dalla Compagnia Simona Bucci.

Infine stasera la giuria composta da Mamadou Dioume, Sara Orselli e Angelo Privitera, decreterà i primi tre classificati tra gli spettacoli in concorso nella sezione «Memorie in parola, musica e danza». La premiazione chiuderà la prima edizione del Festival teatrale sulle Memorie.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*