Agli arresti domiciliari tormentava gli anziani genitori, arrestato dalla Polizia

Polizia

Gli uomini del Commissariato Borgo-Ognina hanno arrestato, nella giornata di ieri, il trentenne pregiudicato catanese C. A., responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia nei confronti degli anziani genitori. Le indagini sono partite dalla querela sporta nella medesima giornata dai genitori dell’uomo, sottoposto agli arresti domiciliari per spaccio di sostanze stupefacenti nella loro stessa abitazione, i quali hanno riferito delle continue angherie, minacce e violenze di cui erano fatti segno dal figlio che li aveva, così, costretti a vivere in un clima di terrore.

Dalle testimonianze raccolte, i poliziotti hanno ricostruito una condotta fortemente aggressiva dell’arrestato il quale era solito prodursi in violente sfuriate durante le quali rompeva ogni cosa gli fosse capitata sotto mano, procurando anche ingenti danni all’abitazione dei genitori. Per ultimo, lo scorso pomeriggio, la minaccia di incendiare la casa che ha impaurito i due anziani a tal punto di cercare riparo nell’Ufficio di Polizia, dove hanno trovato l’accoglienza degli agenti che hanno poi raccolto querela da essi sporta nei confronti del figlio.

Alla luce dei fatti esposti e visto l’incombente pericolo per le due vittime del C.A., l’uomo è stato prelevato e rinchiuso nel carcere Piazza Lanza.L’anziana coppia ha così potuto far rientro nella propria dimora.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*