“Jameson Street 2017” da voce ai cantanti di strada che vivono “sine metu”, 20 e 27 ottobre a Palermo

50 artisti di strada, 8 città, 39 serate live, 10 mesi, 1 sito: questi i numeri di JAMESON STREET 2017, la seconda edizione del progetto itinerante e partecipativo che porta nelle vie e nei locali d’Italia le note e lo spirito audace dei buskers, musicisti indipendenti che hanno scelto la strada come palcoscenico.

Da settembre 2017 a giugno 2018, Jameson, il noto whiskey irlandese, lancia un programma di serate live che spazia dal foxtrot al rock, dal jazz al blues attraverso il country. Protagonisti i buskers più talentuosi e trascinanti che il pubblico può votare su https://street.jamesonwhiskey.com/it/ Il team Jameson ha girato per tutta Italia alla ricerca di buskers invitandoli ad iscriversi online inserendo un video e la propria storia. Ora tocca al pubblico indicare gli artisti che desidera ascoltare e conoscere dal vivo.

I più acclamati si esibiranno nei migliori locali italiani di Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma e Torino. Forte del motto ‘sine metu’, l’esprit che ha segnato tutta la sua storia, Jameson sposa la vita di uomini e donne che hanno deciso di seguire coraggiosamente la propria passione, di scegliere la propria strada senza paura, senza prendersi troppo sul serio. Un percorso diverso, una terza via, oltre le convenzioni, che infrange regole e “indicazioni”.

Per la prima volta in Italia, il whiskey irlandese supporta i buskers più apprezzati con “Jameson Street Sounds”, la prima compilation che racconta il talento della musica “nomade e audace” italiana. Jameson Street Sounds sarà incisa su vinile e ascoltabile su Spotify a giugno. Jameson offre così una dimensione discografica alla musica di strada e la fa conoscere e apprezzare al grande pubblico. L’evento itinerante si sviluppa su 10 mesi. A ogni città e artista Jameson dedica un cocktail per brindare al talento e all’intraprendenza dei buskers. Perché la passione premia gli audaci.

Per seguire dal vivo il Festival e rimanere aggiornati: Facebook di Jameson;

Per votare gli artisti preferiti:https://street.jamesonwhiskey.com/it/

Chi vota può vincere il Kit Jameson e partecipare all’estrazione di un viaggio a Dublino.

I PROSSIMI APPUNTAMENTI
5 e 12 ottobre Firenze
20 e 27 ottobre Milano
20 e 27 ottobre Palermo
7 ottobre Torino
19 e 20 ottobre Genova
11 e 18 ottobre Roma

Gli artisti

Nessuno di loro è improvvisato, c’è studio, ricerca, arte, coscienza del proprio valore che si esprime attraverso la musica e, a volte, l’immagine. Alcuni hanno già diversi album all’attivo, hanno anche già prodotto videoclip eccezionali [come ad es. i Chamaleon Mime]; molti gli artisti che ritornano a Jameson Street. Cantastorie polistrumentisti partenopei, 50 sfumature di sax da Duke Ellington a Kurt Cobain e insoliti mash-up tra Goran Bregovic e Lady Gaga, tra foxtrot e club-culture. Musica da strada come scelta di vita, nu-folk e melting pot di generi e culture: questi i temi ricorrenti di Jameson Street 2017.

100% BUSKER 

“Siamo artisti di strada che hanno trovato un modo per esprimersi rivolgendosi alla gente, ai passanti, agli anonimi ascoltatori.” Così si raccontano ad esempio Lucilla&La vie on the road che portano per le strade e i vicoli di Genova sonorità classic rock, screziate di blues, soul, folk e canzoni d’autore. Edwin One Man Band rappresenta alla perfezione la figura del busker nell’immaginario collettivo. Dopo una carriera in ambito commerciale, ha abbandonato il mondo economico per darsi totalmente alla musica come cantautore urbano. Il napoletano Michele Rosica, in arte Uomo Orchestra Partenopeo, si dedica all’arte del raccontare dal 1994. Il cantastorie polistrumentista del XXI secolo “ha costruito baracca e burattini per portar le guarattelle (Pulcinella) per le strade d’Italia e d’Europa”. Uno one-man-band di nuova generazione è invece il torinese Paul Demon che si destreggia con armonica, voce, stomp, shaker e loop station per creare contemporary groove e new-school blues.

NOMADISMO MUSICALE

Contaminazione, melting pot e miscelazione di generi e culture. I bolognesi SaxLab Saxophone 4tet danno fiato a un eclettico repertorio che spazia da Duke Ellington ai Nirvana. Un progetto musicale di ricerca che sfrutta tutte le potenzialità e il carattere del sassofono. Il trio country rock The Nuclears (Milano) reinterpreta grandi classici degli anni ʼ50 americani e italiani e propone brani autografi inspirati alla cultura underground degli anni ʼ80. I fiorentini Duo Fonemo miscelano il country blues con la musica afroamericana per dare vita a un rhythm’n country-blues a base di batteria, voce, chitarra e kazoo. Un percorso musicale di successo che negli ultimi 20 anni ha portato i due musicisti nelle piazze e nelle vie di tutta Europa.

NEW FOLK

Goran Bregovic incontra Lady Gaga, il foxtrot si prepara per andare al club. La musica popolare italiana e straniera incontra sonorità contemporanee. E’ questo il caso dei Bandaradan, un’orchestra folle di Torino che invade le strade con l’energia dirompente dei matrimoni e dei funerali balcanici, ma anche con le hits pop, a partire da Bad Romance. Trio Acoustic-Folk di Forlì Etilisti Noti reinterpreta i classici della musica italiana e internazionale con violino, voce e chitarra classica. Il sapore squisitamente vintage del foxtrot, nato negli anni 30 nelle pianure del Mississippi, si veste con sound elettronici: i Chameleon Mime uniscono lo spirito retrò e club-culture.

Lo strumento protagonista dell’edizione 2017 è la chitarra acustica. Bruskers Guitar Duo si è esibito a festival di tutto il mondo dalla Corea all’Inghilterra oltre ad avere già all’attivo due album apprezzati dalla critica e dalla stampa internazionale. Diplomato con il massimo dei voti all’Accademia Lizard di Fiesole (FI) e selezionato fra i 4 migliori chitarristi emergenti italiani all’Acoustic Meeting Cremona, il toscano Lorenzo Niccolini Finger Guitar è chitarrista, compositore, e insegnante di professione, nel suo repertorio di pezzi di propria composizione e classici del genere.

Per conoscere tutti gli artisti, votarli e sapere dove si esibiscono: : https://street.jamesonwhiskey.com/it/

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*