Il 10 e l’11 Novembre al Centro Zo di Catania, per “Nuova Drammaturgia Siciliana – Altrescene”, “Tυφῶν-Tifeo il tradimento dell’orecchio” con Turi Zinna

Turi Zinna in "Tifeo" - Ph. Gianluigi Primaverile

Per il ciclo Nuova Drammaturgia Siciliana, all’interno della rassegna Altrescene, venerdì 10 e sabato 11 Novembre sul palco di Zo Centro Culture Contemporanee a Catania arriva lo spettacolo “Tυφῶν-Tifeo il tradimento dell’orecchio” – prodotto dall’associazione Retablo con la collaborazione di Zo Centro Culture Contemporanee – che vedrà sul palco e alla regia Turi Zinna, con la supervisione artistica di Federico Magnano San Lio.

Drammaturgo, attore, fondatore e direttore artistico dal 1989 di Retablo, da oltre trent’anni Turi Zinna è presente ed è rappresentato sui palcoscenici nazionali e internazionali. Le sue scritture, spesso crossmediali e crossdisciplinari, si sono intersecate ed ibridate con molteplici generi ed espressioni artistiche mediali e performative: teatro, danza, musica, cinema. Ha ottenuto segnalazioni, nomination e riconoscimenti ai premi Solinas, Oltreparola, Centro del Discorso, Pescara Corto Script, Lia Lapini, ed altri. Molte le opere che ha dedicato alla Sicilia ed in particolar modo a Catania, da Doppio Legame a Ballata per San Berillo, da L’Oro dei Napoli all’intero progetto Kthack (crasi dei termini Kατάvη (Catania) ed hack), di cui Tifeo costituisce il primo capitolo. Sua è la canzone che apre il film di Maria Arena sulle prostitute e i trans del quartiere di San Berillo, Gesù è morto per i peccati degli altri.

In occasione dello spettacolo, alle ore 10 di venerdì 10 Novembre al Centro Zo di Catania, si svolgerà un incontro aperto con l’artista Turi Zinna, nell’ambito del ciclo di incontri Nuova Drammaturgia. L’incontro è organizzato in collaborazione con Accademia di Belle Arti e Università degli Studi di Catania, coordinato dalla Docente di Discipline dello Spettacolo, Stefania Rimini.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*