Progetto “Braillando Insieme”, premio ministeriale per gli studenti dell’istituto superiore “Galileo Galilei”

La classe premiata a Roma con la dirigente Gabriella Chisari e il Direttore dell’I.Ri.Fo.R. Gianluca Rapisarda

Saranno premiati a Roma mercoledì 15 novembre, in occasione della giornata nazionale “Alternanza scuola-lavoro nei licei: Impresa possibile”, dal Sottosegretario al Miur Gabriele Toccafondi presso la sede del Ministero in Viale Trastevere, come una delle migliori “buone prassi” di asl delle scuole secondarie italiane i ragazzi della “V H” del Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Catania. Un riconoscimento importantissimo ottenuto grazie all’iniziativa “Braillando Insieme” che ha visto gli studenti del liceo catanese realizzare la mappa tattile dell’istituto e prodotto in Braille, in Large-Print (a caratteri ingranditi) e in formato digitale alcuni capitoli tratti da diverse opere di Galileo Galilei. Opere che ricalcano i dettami dell’ideatore dell’alfabeto per la scrittura e lettura per le persone non vedenti.

Il Direttore dell’I.Ri.Fo.R. Gianluca Rapisarda presenta la mappa tattile dell’istituto

«Per dare un carattere “strutturale” al progetto- dichiara il Direttore dell’I.Ri.Fo.R. Gianluca Rapisarda- puntiamo a coinvolgere, anche per il corrente anno scolastico, una nuova classe del Liceo catanese che, in alternanza presso la Stamperia Regionale Braille e il suo Polo Tattile Multimediale, trascodificherà in nero-braille (alfabeto convenzionale più Braille), per la prima volta nel mondo, la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, per farla girare in tutte le scuole italiane, e in seguito anche di farne arrivare una copia in inglese al Palazzo dell’ONU. Il nostro auspicioprosegue Gianluca Rapisarda- è che il Miur sposi tale edizione altamente “inclusiva” della Convenzione ONU, facendola diventare il “manifesto” della scuola italiana contro tutte le barriere e discriminazioni e per i diritti umani».

Tale progetto ha rappresentato un’iniziativa “unica” nel suo genere in Italia che, grazie al metodo di lettura e scrittura Braille, ha impegnato per un intero semestre gli studenti della scuola etnea in un progetto inclusivo di alternanza scuola-lavoro, presso il locale Polo Tattile Multimediale – Stamperia Regionale Braille. Sfruttando al meglio il “nuovo” Piano di formazione obbligatoria, Gabriella Chisari, dirigente scolastica del Galileo Galilei di Catania, ha deciso di scommettere proprio sulla promozione dell’inclusione degli studenti con BES (Bisogni Educativi Speciali) e DSA (Disturbi Specifici di Apprendimento), individuandola tra le priorità strategiche da fare acquisire ai docenti del proprio liceo, mediante apposite iniziative formative. “Braillando Insieme” ha preso avvio alla fine del mese di novembre dell’anno scorso e si è concluso il 26 maggio 2017, con il Liceo Galilei che insieme agli “amici” del Polo Tattile di Catania, del quale si ringrazia in particolare il Direttore generale Pino Nobile ed il Presidente Nino Novello, ha sortito la realizzazione da parte dei 25 alunni della “V H” una mappa tattile della scuola e la produzione in Braille, in Large-Print (a caratteri ingranditi) e in formato digitale alcuni capitoli tratti da diverse opere di Galileo Galilei.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*