“L’oro dell’Alcantara”, dal 30 novembre al 3 dicembre a Francavilla di Sicilia per assaporare le genuinità del territorio

La manifestazione “L’oro dell’Alcantara”, programmata dal 30 Novembre al 3 dicembre 2017 a Francavilla di Sicilia, in occasione della ricorrenza della festività della Patrona Santa Barbara, intende riprendere le tradizioni locali e far rivivere ed assaporare la genuinità dei prodotti agro-alimentari, ed in particolare consentire ai produttori della zona di far conoscere l’eccezionale bontà del nostro olio di oliva, la particolarità dei dolci tipici della nostra tradizione come “a cuddurredda china”, nonchè di ogni altro prodotto gastronomico e artigianale della valle Alcantara.

Francavilla di Sicilia, infatti, quale socio effettivo della “Associazione Nazionale Città dell’Olio”, già dal 2010, coglie l’occasione per promuovere le tante specialità enogastronomiche che caratterizzano la comunità ed il territorio.
Gli eventi programmati per la presentazione e promozione dei prodotti avranno inizio dal 30 Novembre con la “Fiera Zootecnica”, richiamando il ritorno alla tradizionale fiera “di Santa Barbara”, che fino a qualche decennio fa è stato appuntamento fisso di proprietari terrieri e allevatori, ricordata dai nonni e dalla comunità più anziana del nostro paese come uno dei più importanti appuntamenti di inizio stagione invernale per l’agricoltura e l’allevamento.

Il 2 e il 3 dicembre 2017, invece, sarà un fine settimana all’insegna dell’enogastronomia tipica locale accompagnata da degustazione dell’olio extravergine d’oliva, dei dolci locali come a “cuddurredda china”, nonchè dalla possibilità di assaggiare le prelibatezze della valle e di apprezzare i lavori dei maestri artigiani.
Questa manifestazione, che si prospetta come appuntamento annuale, avrà come obiettivo il ritorno alla tradizione, nell’ottica dello sviluppo storico culturale, sia per coloro che amano rivivere elementi della storia attraverso la riscoperta di manufatti artigianali e produzioni agroalimentari di nicchia, sia per valorizzare al meglio i beni culturali presenti, che saranno visitabili per tutta la durata della manifestazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*