“Sant’Agata in poesia”, dal 31 gennaio al 5 febbraio, nella chiesa “San Michele Arcangelo ai Minoriti” la mostra del poeta Nunzio Rapisarda

Chiesa “San Michele Arcangelo ai Minoriti”

Da mercoledì 31 gennaio a lunedì 5 febbraio, nella chiesa “San Michele Arcangelo ai Minoriti” di via Etnea, si potrà visitare la mostra “Sant’Agata in poesia” del poeta estemporaneo in lingua italiana e siciliana Nunzio Rapisarda.

Il poeta Nunzio Rapisarda lo scorso 8 luglio 2017 ha ricevuto il prestigioso Premio Chimera d’argento nell’aula consiliare di Palazzo degli Elefanti dalla presidente dell’Accademia d’Arte Etrusca, pittrice Carmen Arena, e dalla presidente del Consiglio Comunale, dott.ssa Francesca Raciti

Ha 70 anni lo straordinario poeta estemporaneo catanese doc, nato e residente in via Quartiere Militare a pochi passi da piazza San Cristoforo, fecondissimo autore di centinaia e centinaia di composizioni poetiche, la stragrande maggioranza in lingua siciliana che egli ben conosce, tutte datate e firmate, con le quali finora ha cantato con inesauribile ispirazione e con appassionata devozione il crudele e commovente martirio e l’esuberante culto popolare dell’amata concittadina e celeste patrona Sant’Agata nonché le antiche tradizioni religiose locali della Pasqua di Passione e di Resurrezione di Cristo e del Natale del Signore.

Il cantore innamorato della nostra luminosa terra sicula e della martire verginella dominatrice del fuoco e dei tremori dell’Etna si chiama Nunzio Rapisarda, vigile urbano in pensione, già ispettore del Corpo della Polizia Municipale assegnato al delicato compito di componente la sezione di Polizia Giudiziaria a servizio della Procura Distrettuale della Repubblica presso il Tribunale di Catania.

Nunzio Rapisarda, sposo, padre e nonno felice, patriarca orgoglioso della sua numerosa famiglia, è un sognatore religiosissimo che guarda il cielo ma con i piedi a terra perché scruta con occhio attento di figlio fedele legato alla propria patria natìa le amare vicende del nostro sventurato tempo riscattate dalla bellezza della natura e dei paesaggi, dalla saggezza dei virtuosi avi e dalla santità degli eroici testimoni della fede cristiana che egli professa apertamente e con candida fierezza di credente nel Figlio di Dio.

Da circa 45 anni sente una forte attrazione per i componimenti in rima che coltiva come un hobby che lo appaga dei sacrifici che ha affrontato nella vita, sempre ligio al dovere nel lavoro, nel governo della sua amata famiglia e nei rapporti col prossimo.

 Antonino Blandini

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*