Mobilità, a Catania in autunno quarta Conferenza nazionale

Piazza Duomo

Anche la quarta Conferenza nazionale sulla Mobilità sostenibile si svolgerà a Catania, nel prossimo autunno. Lo hanno annunciato nel corso di una conferenza stampa svoltasi nella sede del Ministero dell’Ambiente a Roma il ministro Gianluca Galletti e il presidente del Consiglio nazionale dell’Anci, Enzo Bianco, sindaco di Catania.

“Quello del traffico – ha detto Bianco – è uno dei più sentiti problemi  per gli abitanti delle nostre città e in particolare di quelle metropolitane. La Conferenza Nazionale sulla Mobilità sostenibile, che si anche quest’anno si svolgerà a Catania, sarà l’occasione non soltanto per fare il punto sulle tecnologie e sugli strumenti di legge a nostra disposizione, ma soprattutto per individuare soluzioni che possano un mutamento di mentalità e di stile di vita nei cittadini. Dobbiamo lavorare per rendere gli spazi urbani sempre più a misura d’uomo, puntando sul verde e sulle passeggiate, che migliorano la nostra salute. E occorre incentivare l’uso dei mezzi pubblici e delle biciclette e disincentivare quello dell’automobile che crea inquinamento”. 

“Sono sempre i Comuni italiani – ha detto Galletti – i destinatari delle azioni di mobilità sostenibile di cui parleremo nella Conferenza facendo il punto su alcuni interventi come il Programma nazionale destinato al rinnovo del parco degli autobus dei servizi di trasporto pubblico locale e regionale e alla promozione e al miglioramento della qualità dell’aria con tecnologie innovative, istituito nel 2017 e dotato di un fondo complessivo di 3.7 miliardi di euro per la sostituzione dei bus. Voglio inoltre ricordare il Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro, già avviato con 74 milioni di euro di progetti finanziati e un ulteriore stanziamento in arrivo di  20 milioni di euro”.

Bianco ha inoltre sottolineato come “strategia, programmazione e comunicazione sono le parole chiave di questa rivoluzione culturale”, ha sottolineato la necessità che le Amministrazioni, in particolare quelle dei Comuni delle Città Metropolitane, “creino sinergie puntando sulla intermodalità dei trasporti, per ottenere la massima copertura del territorio con il massimo risparmio”.

Durante la conferenza stampa sono stati illustrati i risultati di una indagine condotta lo scorso novembre da Anci-Swg sulla mobilità sostenibile nelle 14 aree metropolitane del Paese.

Per migliorare la situazione ambientale delle città, il 55% degli intervistati ritiene prioritario investire in servizi di mobilità efficienti e capillari, in alternativa all’auto privata. Mentre per il 76% la priorità, in un ipotetico programma da assessore cittadino, va assegnata al miglioramento del trasporto pubblico urbano. A fare da contraltare a questi dati, il gradimento del servizio di trasporto pubblico nelle città: il 33% si dichiara soddisfatto (il 75% al Nord, il 75% a Milano e il 73% a Bologna); mentre il 67% esprime un giudizio negativo (83% nel Centro Italia). Infine si registra un aumento dell’uso della bicicletta negli spostamenti urbani: nel 2017 il 18% degli intervistati l’ha utilizzata più volte alla settimana contro l’8% del 2016. In crescita anche il numero di coloro che inforcano le due ruote almeno una volta alla settimana: nel 2017 sono stati il 21% in crescita del 13% rispetto al 2016″.

Nel corso della conferenza stampa si è parlato anche del progetto “Giubileo della Luce”, nato dall’idea di Anci di coniugare la sostenibilità e l’efficienza energetica con la rivalutazione del patrimonio, offrendo un’opportunità di valorizzare i piccoli Comuni specie dove esistono tracciati fruibili dei “cammini” o antiche vie (come le Francigene).

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*