Riflessioni dopo il pareggio senza reti, al “Nobile” di Lentini, tra Sicula Leonzio e Catania…

Breve nota (unica che mi sento di fare) dopo il pareggio senza reti tra Sicula Leonzio e Catania: se dopo l’ennesima necessità di cercare alibi per l’ennesima occasione sprecata, se dopo avere registrato la presunta ingratitudine dei “vicini”, se l’essersi trovati – in un sol colpo – terzi in classifica (superati, al momento dal Trapani per via dell’unico scontro diretto perso ed in attesa del secondo) e con distacco inalterato dal Lecce (ogni giornata che produce questo effetto è ovvio che favorisce i salentini), se – dicevo – dopo tutto ciò (ed altro), Lucarelli (toscano come Bicchierai, ma non fiorentino come lui) afferma che si può vincere il campionato, non possiamo che registrare ed aspettare (speranzosi?). Con tutto quello che significa. “Non prumettiri voti ‘e santi e mancu cudduri ‘e picciriddi”…

Salvo Nicotra

Salvo Nicotra si è occupato di così tante cose da sentirsi – talora – come uno che non ha concluso niente (lo diceva anche Luigi Tenco ma lui era un grande!)… Laurea in Lettere all’Università di Torino con tesi in Storia del Teatro (più precisamente, sull’attualità dell’Opera dei Pupi; Antonio Attisani, relatore; Alfonso Cipolla, correlatore), regista teatrale, uomo di cultura e di sport, ha collaborato sin dalla (lontana) giovinezza e collabora – nella “maggiore età” – con varie testate giornalistiche; nella “precedente vita” è stato lavoratore pubblico e dirigente sindacale.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*