Serie A2, preziosi punti salvezza per la Famila Muri Antichi che supera in trasferta il Bari

Nel torneo di serie A2 la Famila Muri Antichi supera il Bari con una prestazione maiuscola guadagnando tre punti di importanza vitale in chiave salvezza.

Prosegue l’ottimo momento dei ragazzi di Puliafito, arrivati al quarto risultato utile consecutivo. La strada per la salvezza è ancora lunga e tortuosa (nelle ultime 6 saranno 4 le partite in casa), ma la vittoria in Puglia non può che regalare sorrisi alla compagine etnea.

Il Bari che era quasi costretta a vincere per allontanarsi dalle zone calde, non è riuscita a controbattere i Muri Antichi che hanno dato l’impressione di tenere sempre in pugno l’interzia del match. Primo tempo con poche emozioni. La sblocca Fellner con l’uomo in più, poi Santamato ristabilisce la parità.

La gara cambia volto nel secondo tempo con la Famila che segna con Scebba, Zovko e Castagna per il momentaneo 1-4. I Muri danno grande prova di compattezza e di solidità difensiva (saranno solo 2/10 i gol subiti in inferiorità numerica), oltre che ad una coralità nell’attacco, basti guardare il tabellino finale per notare come quasi tutti gli effettivi siano andati in gol. Nel terzo Nicolosi va a segno, con il Bari che torna a segnare dopo un tempo e mezzo. Il quarto ed ultimo parziale serve a suggellare una vittoria mai messa in discussione grazie alla doppietta di Aiello (unico con 2 realizzazioni) e ai gol di Paratore e Belfiore per il 4-9 finale.

“Siamo partiti con il piglio giusto – afferma il presidente Spinnicchialoro erano all’ultima spiaggia e avevano voglia di vincere. Dal secondo tempo siamo andati alla grande, bravi in difesa e regolari in attacco. Siamo sempre stati convinti di farcela, è una vittoria spartiacque con occhio alle squadre che ci stanno dietro che adesso sono tante. Ci godiamo l’ottimo momento fisico e mentale, continuando così potremmo fare un campionato sopra le righe e vederci così in alto in vista del derby non può che farci bene”.

Sono davvero molto contento per i ragazzi – dichiara coach Puliafitohanno giocato bene, si sono applicati alla grande in difesa, siamo rimasti calmi e siamo stati bravi a colpire nei momenti opportuni. Non ci siamo mai innervositi, questa è la strada da percorrere, ma ancora c’è tanto da fare. Da lunedì inizieremo a pensare al derby, altra partita importante per conquistare punti salvezza”.

WATERPOLO BARI-POL MURI ANTICHI 4-9

WATERPOLO BARI: Tramacera, De Luce, Sassanelli, Scamarcio 1, Provenzale, Gregorio 1, Padolecchia, Santamato 1, Di Pasquale 1, Clemente, De Astis, Concina, Orsi. All. Risola.

POL MURI ANTICHI: Ruggieri, Fellner 1, Nicolosi 1, Zovko 1, Leonardi, Aiello 2, Scebba 1, Belfiore 1, Castagna 1, Paratore 1, Zummo, Tropea, Calarco. All. Puliafito.

Arbitri: Braghini e Scappini.

Note: Parziali 1-1, 0-3, 1-1, 2-4. Espulso per proteste Provenzale (B) nel quarto tempo. Nessun uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Waterpolo Bari 2/10; Pol Muri Antichi 2/3. Spettatori 100 circa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*