Croce Rossa, 35 prelievi alla Cittadella universitaria di Catania, si replica il 15 maggio

Studenti protagonisti della giornata “straordinaria” di donazione sangue promossa dal Comitato etneo della Croce Rossa Italiana al Dipartimento di Scienze del Farmaco dell’Università di Catania. I medici e gli infermieri volontari di Cri Catania hanno effettuato ieri mattina 35 prelievi di idoneità a bordo della nuova autoemoteca che ha stazionato all’interno della Cittadella universitaria.

“Gli studenti hanno dimostrato ancora una volta una grande sensibilità – ha spiegato la coordinatrice Laura Vagnoni -. Per noi è molto importante coinvolgere i giovani che godono di ottima salute e rappresentano i futuri donatori. Abbiamo sensibilizzato i nostri giovani sul loro ruolo attivo per fronteggiare la costante carenza di sangue”.

Proprio Cri Catania, vista l’alta affluenza, ha promosso una nuova giornata di raccolta sangue su richiesta dell’associazione etnea “AISFA – Associazione Italiana Studenti di Farmacia” che si terrà il prossimo 15 maggio sempre al Dipartimento di Scienze del Farmaco dell’Università di Catania.

“Cri Catania da mesi sta promuovendo la cultura della donazione cercando di far capire l’importanza e il valore di questo gesto che può davvero essere utile per salvare vite umane, un atto che contribuisce anche a migliorare la salute di chi dona” ha aggiunto il presidente di Cri Catania Stefano Principato.

Sempre nei locali del Dipartimento, e su invito degli studenti, gli esperti Stefania Carrera e Giuseppe Lo Giudice di Cri Catania hanno tenuto anche un corso sulla rianimazione cardiorespiratoria di primo soccorso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*