Hockey, a Catania il presidente nazionale Fih Sergio Mignardi: “Quasi 700 mila euro per riqualificare il Dusmet”

Una riunione programmatica per il rilancio dell’hockey siciliano, per le infrastrutture da riportare all’antico splendore, per la pianificazione della prossima stagione. Si è tenuta al Campo Dusmet. Presenti, insieme ai rappresentanti delle società sportive siciliane, Sergio Mignardi, presidente nazionale della federazione, Sergio D’Antoni, commissario regionale Fih Sicilia e presidente Coni Sicilia, Enzo Falzone, vice commissario Fih Sicilia e delegato CONI Point Catania. Hanno partecipato anche Claudio Valdinoci, referente nazionale degli arbitri e Renato Sirigu, responsabile tecnico del settore agonistico.

“Sono felice di essere qui in Sicilia, fantastica terra di sport – ha detto Mignardi -. Catania è una città bellissima con una tradizione sportiva e di hockey che non ha bisogno di presentazioni. È proprio per questo motivo che la nostra attenzione si sia focalizzata proprio qui. Abbiamo ritenuto la città un punto strategico di vitale importanza per la crescita della nostra federazione ed è per tale ragione che abbiamo preso l’impegno di riqualificare il campo Dusmet accedendo al progetto CONI ‘sport e periferie’. Si tratta di un investimento importante, stiamo parlando di circa 700 mila euro, 693 mila per l’esattezza. La fase documentale richiede circa un mese e mezzo, poi ci sarà l’avviso pubblico. L’avvio dei lavori è ipotizzabile entro 6 mesi. Ringrazio di cuore Sergio D’Antoni e Enzo Falzone che stanno guidando il commissariamento del comitato regionale con grande impegno e sono sicuro che tutto questo porterà ad una crescita per tutti. I nostri prossimi obiettivi si concentreranno sullo sviluppo in tutte le sue forme: il potenziamento degli impianti, la formazione di una nuova generazione di dirigenti, gli investimenti sul settore giovanile per garantire un futuro roseo alla nostra federazione e al nostro sport”.

 “Ringrazio il presidente per la fiducia dimostrata nei confronti del Coni Sicilia – ha detto Sergio D’Antoni -. Siamo in un momento di grande cambiamento e dobbiamo essere pronti ed elastici a trasformare i nostri modi di operare. Abbiamo impostato con merito una politica dello sport molto solida, che ci ha fatto acquisire una grande credibilità negli ultimi anni. Siamo un gruppo unito e lo abbiamo dimostrato. Mi auguro che questa coesione si rifletta anche nel lavoro della federazione hockey, per la quale vedo un futuro luminoso”.

“Ringrazio pubblicamente il presidente D’Antoni – ha concluso Falzone – perché in pochi anni ha fatto tanto per lo sport siciliano. Nella stagione in corso la regione Sicilia ha stanziato 4,5 milioni di euro per lo sport e, considerando che solo pochi anni fa, nel 2013, il contributo era pari a zero, posso affermare che questo è un suo grande successo, che ha ridato dignità a tutto il movimento”.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*