Santi Alfio, Filadelfo e Cirino, il 10 maggio solenne celebrazione ai Minoritelli

Giovedì 10 maggio, alle 18, nella chiesa parrocchiale Immacolata Concezione ai Minoritelli, in via Gesualdo Clementi, solenne celebrazione eucaristica presieduta dal parroco can. Gianni Romeo nella memoria liturgica dei tre santi fratelli martiri Alfio, Filadelfo e Cirino, ivi molto venerati da tanti secoli.

Il tempio votivo mariano cittadino per tutta la giornata sarà meta dei tradizionali pellegrinaggi che i devoti catanesi, come ex voto da sciogliere o confermare, fanno alla cappella dei celebri martiri del 253, artisticamente raffigurati in tre grandi simulacri processionali, in legno e in piedi, per ricordare la loro breve sosta.

Nella cripta costituente l’antica chiesa ipogea S. Cataldo vescovo si conservava il prezioso busto-reliquiario del santo che, prima del terremoto del 1693, veniva portato in processione il 10 maggio. In quel periodo la via Crociferi si chiamava dei Tre Santi perché si estendeva dalla Porta del Re al Castello Ursino, la fortezza che sarebbe sorta sul sito di una rocca romana dove avrebbero sostato i fratelli martiri.

La tradizione catanese, in passato, identificava nella cripta, che sottostava anche alla chiesa Santa Barbara, la prigione provvisoria dei tre martiri nell’autunno dell’anno 252, prima di essere deportati a Lentini dove avrebbero subìto il martirio il 10 maggio 253.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*