All’Orto Botanico dal 19 al 27 Maggio il “Chelsea Fringe”, il festival per liberare la creatività, attività e laboratori divertenti per grandi e piccoli

Orto Botanico

L’Orto Botanico dell’Università di Catania aderisce alla VII edizione del “Chelsea Fringe Festival”, l’iniziativa europea avviata a Londra nel 2012 e aperta a tutti, in particolar modo alla gioventù metropolitana che si interessa al corretto utilizzo delle risorse e agli spazi aggregativi che offrono la possibilità di esprimersi e mettersi in rete. Dal 19 al 27 Maggio il giardino scientifico dell’Ateneo, all’interno dei propri spazi, ospiterà attività e laboratori divertenti nei quali gli utenti potranno liberare la propria creatività.

All’interno dell’Orto Botanico sarà possibile visitare (dal 19 al 27 maggio) la mostra “La linea sottile” dell’artista Antonio Labruna che ha creato “I cigni innamorati”, “Il cigno nero” e “L’airone bianco”, sculture che sembrano in perfetta simbiosi con le piante e la vegetazione del giardino botanico.

Il 19 Maggio, alle 10, il seminario dal titolo “L’Orto botanico di Catania e le piante ornamentali del passato” di Daniela Romano, docente di Orticoltura e Floricoltura all’Università di Catania, che parlerà di alcune piante coltivate all’Orto Botanico di Catania, tradizionalmente utilizzate come piante ornamentali nei giardini siciliani.

Il 20 maggio, dalle 10,30, il laboratorio a cura dell’associazione “Officine Culturali” dal titolo “Costruisci la tua serra” rivolto a bambini tra i 6 e i 12 anni che prevede una passeggiata interattiva, a tema botanico, tra l’ombra e il fresco degli alberi, tra serre e vasche, consentendo ai piccoli esploratori di conoscere l’Orto Botanico e di porre l’attenzione sul tema della biodiversità. A seguire la fase creativa con i partecipanti che impareranno a realizzare una piccola serra che porteranno a casa e di cui si prenderanno cura personalmente (il laboratorio sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti; prenotazione obbligatoria ai numeri 0957102767 – 3349242464).

Il 26 Maggio doppio appuntamento: alle 10 il seminario dal titolo “Le piante mediterranee per i giardini del futuro” di Antonia Cristaudo, docente di Botanica all’Università di Catania, sulle piante mediterranee che potrebbero ispirare un nuovo design da giardino; alle 10,30 il laboratorio “Mordi il colore” in collaborazione con Lucia Scuderi che, grazie agli strumenti didattici, insegnerà ai bambini ad abbinare ad ogni stagione il suo frutto o il suo ortaggio (il laboratorio sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti; prenotazione obbligatoria al numero 0952962587).

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*