Alla Sala Roots di Catania in scena gli spettacoli “La storia di Lisia” e “La Corona rubata” a chiusura di un percorso formativo curato da Antonella Caldarella

Una delle prove del saggio-spettacolo 'Travel Time' dello scorso anno

Lo scorso 26 Maggio alla Sala Roots di Catania, in via Giuseppe Borrello, 73 è andato in scena “La storia di Lisia”, spettacolo che ha concluso il percorso formativo del gruppo ‘ragazzi’ (San Pietro Clarenza) di “Il Viaggio”, il laboratorio teatrale ideato e condotto da Antonella Caldarella. Lo spettacolo ha visto in scena 8 allievi-attori di età compresa tra gli 11 e 14 anni. Il 27 Maggio invece è stato il turno dei 10 allievi-attori del gruppo analogo (11/14 anni) di Catania, che hanno rappresentato -in due repliche- lo spettacolo originale “La Corona rubata”.

La partecipazione è stata riservata ai soci dell’associazione ‘La Casa di Creta’, in primis gli amici e parenti dei giovani attori in scena. I due spettacoli sono due di undici spettacoli finali di altrettanto undici laboratori teatrali curati da Antonella Caldarella e Steve Cable durante la stagione 2017/2018, spettacoli finali che rappresentano un momento di verifica per i studenti nel contesto di un percorso artistico, creativo e relazionale che rispecchia una metodologia mirata, frutto di vent’anni di esperienze nella gestione di laboratori teatrali dalla parte dei docenti coinvolti.

L’attività de “La Casa di Creta” e di “Teatro Argentum potabile”, comunque non si ferma e si sta già pensando alla prossima stagione alla Sala Roots, con le rassegne “Il Teatro dei Giganti” e “Underground rivers” ed ai nuovi percorsi formativi e laboratoriali curati da Antonella Caldarella e Steve Cable.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*