Beach Soccer-Serie A, esordio convincente per il Palazzolo nella prima tappa in Sardegna

Sei punti in classifica, una vittoria prestigiosa contro il Napoli e tre punti d’oro strappati con determinazione all’Atletico Licata. Nel mezzo la sconfitta patita contro il Catania, la squadra vice campione d’Italia. In sintesi l’esordio stagionale della formazione siciliana matricola nel campionato di Serie A di Beach Soccer.

Non male per il neo promosso Palazzolo, apprezzato dagli amanti del beach soccer in Sardegna per le proprie qualità. Giocatori come Souza e Juninho rappresentano la quint’essenza del beach, ma non sono da sottovalutare i colpi degli atleti italiani in rosa, primo su tutti capitan Campanella, e un talento ungherese tutto da scoprire con i due gol già messi a referto che fanno di Rutai Balazs (classe ’98) una scommessa già parzialmente vinta.

Stefano Frassetto, direttore generale Palazzolo BS

Il commento alla prima tappa di questa Serie A appena cominciata ed assaporata per i gialloverdi è affidato al direttore generale Stefano Frassetto, alla prima esperienza nel mondo del calcio su sabbia.

“I ragazzi sono sempre concentrati e ci mettono il cuore – ha esordito il dg gialloverde -, il patron Graziano Cutrufo e il presidente Luca Lumia possono essere orgogliosi di questo gruppo. Dopo la sconfitta col Catania ho visto una reazione importante, da uomini veri ma non avevo dubbi che sarebbe stato così. Archiviamo senza dubbio la tappa più difficile dal punto di vista organizzativo con grande soddisfazione, abbiamo fatto più di quanto immaginavamo, e con la voglia di ricominciare subito perché lo spettacolo del beach è davvero avvincente. Due vittorie ci mettono nelle condizioni di poter guardare con serenità ai prossimi appuntamenti lasciando una porticina aperta a obiettivi importanti. Per il momento”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*