Cinema di Frontiera, la XVIII edizione a Marzamemi dal 12 al 15 settembre, tema “La linea d’ombra”. Prorogato al 31 luglio il bando del “ConCorto”

Sono state fissate le date in cui si svolgerà la 18esima edizione del Festival internazionale del Cinema di Frontiera: dal 12 al 15 settembre.

«Abbiamo previsto qualche giorno in meno di programmazione – ha dichiarato il direttore artistico, Nello Correale – ma questo non vuol dire che ci saranno meno iniziative, anzi: sarà un festival più intenso, dal punto di vista delle attività e, soprattutto, dei temi, alla luce di ciò che sta succedendo in questa zona del mondo finita al centro di scontri infuocati proprio sul concetto di frontiera. Inoltre, adotteremo una formula differente rispetto a quella utilizzata negli ultimi anni».

Il tema della “maturità” sarà “La linea d’ombra”. «Le scelte oggi – ha spiegato il regista Correale – vanno oltre la politica, l’economia e le ideologie. Attraversano le coscienze di ognuno ed è un passaggio obbligato. Ecco che vogliamo accendere i riflettori su quel confine, su quella “linea d’ombra”».

Tra le novità del 2018 ci sarà una dislocazione delle attività all’esterno della tonnara. Gli schermi saranno collocati nelle piazze del centro storico e la Frontiera del libro, giunta alla terza edizione, diventerà itinerante sempre negli angoli più caratteristici del centro storico del borgo marinaro. Saranno previsti workshop, momenti di confronto, dibattiti ed altre attività collaterali.

Per la 18esima edizione è confermato l’assetto organizzativo degli altri anni, con Ccn “Marzamemi” e cinecircolo Cinefrontiera, assieme agli uffici Turismo e FilmCommission del Comune di Pachino e con il sostegno di assessorato regionale al Turismo, Ministero dei Beni e delle Attività culturali e due importanti sponsor privati: la Banca di credito cooperativo di Pachino, che ha confermato il proprio impegno, e l’azienda Dusty.


Prorogato al 31 luglio il bando del “ConCorto”

Per partecipare al “ConCorto” c’è tempo sino al 31 luglio. A comunicare la proroga del bando di concorso dei cortometraggi è stato il direttore artistico del Festival internazionale del Cinema di Frontiera, il regista Nello Correale. Quest’anno l’evento, giunto alla 18esima edizione, si svolgerà a Marzamemi dal 12 al 15 settembre e ci sono ancora due mesi di tempo per inviare i lavori per la sezione cortometraggi, curata dal giornalista Andrea Di Falco.

Si ricorda che alla selezione relativa al “ConCorto” possono partecipare tutte le opere, italiane e straniere, edite e inedite, di finzione o di documentazione, realizzate dopo il 1º gennaio 2016. Tra tutti i lavori pervenuti, il Comitato di selezione del festival ammetterà al concorso fino ad un massimo di 20 cortometraggi, di durata non superiore ai 20 minuti. Ai fini della selezione, saranno accettati esclusivamente dei file video, i cui link dovranno essere inviati via e-mail, all’indirizzo di posta elettronica laboratorio451@gmail.com.

La e-mail va indirizzata a: Cinecircolo Cinefrontiera presso Filmoteca Laboratorio 451, telefono: 338-3304744. I link dei file video dovranno essere chiaramente segnalati sulla scheda d’iscrizione. Su esplicita richiesta, e previa autorizzazione del Comitato di selezione del festival, saranno accettati anche dvd o blu-ray per la proiezione.

Per partecipare al concorso è necessario compilare la scheda d’iscrizione disponibile sul sito web www.cinefrontiera.it, da inviare, insieme al link del file video dell’opera e agli altri documenti, entro il 31 luglio 2018.

L’esito della selezione delle opere sarà comunicato sul sito web www.cinefrontiera.it.

Bando Aggiornato del XVIII Festival del Cinema di Frontiera 2018.Concorso Cortometraggi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*