Il 3 Agosto a Pozzallo l’evento “Dentro San Berillo – Trame e tracce di un quartiere”

San Berillo

“Dentro San Berillo – Trame e tracce di un quartiere” è un evento organizzato dall’Associazione Zymè – Fermenti Culturali in collaborazione con Trame di Quartiere e Villa Barone Alfieri, incantevole casale ristrutturato (in contrada Recupero a Pozzallo), che ospiterà l’evento il 3 Agosto alle ore 20.00. Si tratta di una serata culturale interamente incentrata su San Berillo, antico quartiere di Catania oggi ghettizzato e lasciato all’incuria ma dal ricco patrimonio umano, storico e artistico; e sui progetti di riqualificazione urbana e socio-culturale che sono stati avviati al suo interno da Trame di Quartiere, con il coinvolgimento di registi, sociologi, architetti, fotografi, musicisti, scrittori, attori e studenti universitari, impegnati nella ricerca e nella sperimentazione creativa posta al servizio dei bisogni di un quartiere e i suoi abitanti.

Locandina San Berilllo

San Berillo verrà raccontato attraverso l’ausilio artistico di differenti mezzi espressivi, ma soprattutto attraverso la speciale partecipazione di chi in quei progetti di riqualificazione urbana è coinvolto in prima linea, per un momento di condivisione vero e diretto sugli interrogativi, le prospettive, ma anche le speranze e le esigenze di categorie sociali raramente messe in luce dai media convenzionali.

L’evento si articolerà, dunque, in due momenti complementari: la proiezione di alcuni episodi di “San Berillo Web Serie Doc” insieme alla regista Maria Arena che ha coordinato il laboratorio di video documentazione da cui è nata la serie; quindi la presentazione di “Ho sposato San Berillo”, secondo libro di Francesco Grasso, conosciuto da tanti come Franchina, travestito che da oltre trent’anni lavora nel quartiere. Dopo il suo primo libro “Davanti alla porta”, Francesco Grasso torna a condividere il suo mondo attraverso la scrittura, mosso dal desiderio di conservare e ricordare la sua esperienza di prostituzione e di esaltare la vita di chi si pensa ignobile e degradato. La storia personale si lega a riflessioni e impressioni sulla società che Franchina ha accolto nel suo basso a San Berillo e sulle vie del quartiere. Trovano spazio questa volta, tra le pagine sempre più intime dell’autore, anche i desideri, i rimpianti, le gioie e le speranze di chi ha fatto di un quartiere la sua vera famiglia.

Parte dei proventi della vendita di questo libro sono destinati alle attività sociali di Trame di Quartiere e alla creazione di un “fondo rotativo” che potrà sostenere piccole iniziative, promosse dagli abitanti stessi, che abbiano un valore sociale e possano contribuire al miglioramento delle condizioni del quartiere. L’ingresso è gratuito e a conclusione è previsto un piccolo rinfresco offerto da Only One 2.0.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*