Dal 6 al 9 Settembre a Catania prima Edizione del festival “RICCI Weekender”, al Centro Zo domani Alfio Antico e Kassin Kamal

Alfio Antico

Dal 6 al 9 Settembre 2018 si terrà a Catania la prima Edizione del festival “RICCI  Weekender”, un festival che offre un programma di ricerca musicale tra live e dj set curato dal noto produttore discografico, giornalista musicale e dj Gilles Peterson, fondatore dell’etichette discografiche Talking Loud ed Acid Jazz e talent scout di artisti tra cui  Erykah BaduRoni Size, e Jamiroquai.

RICCI  Weekender, nasce da una collaborazione tra il club  Mercati Generali, la radio britannica Worldwide FM, l’etichetta discografica londinese  Brownswood Recording  ed il cuoco  Ed Wilson del ristorante Brawn di Londra.

Giovedì 6 Settembre a partire dalle ore 21:00 al Centro Zo si terrà l’apertura del festival “RICCI WEEKENDER”. Sul palco si esibiranno  il produttore ed autore di colonne sonore brasiliane  Kassin Kamal, il percussionista Alfio Antico, una giovane formazione etnea Lumi e dj  set di  Sally Rodgers e Tommyboy.

Kassin Kamal

Alfio Antico ha vissuto fino all’età di diciotto anni facendo il pastore fra le montagne dell’entroterra siracusano e respirando, in una vita non certo priva di durezze, le favole, le storie e i miti della cultura contadina. I suoni delle seicento campane del suo gregge; la nonna, che con il proprio magico tamburello, scacciava i mostri della solitudine e della paura.

Le prime esperienze musicali nelle strade delle grandi città, fino all’incontro con i più famosi musicisti e uomini di teatro della grande tradizione italiana, fanno di Alfio Antico un artista che ha raggiunto la piena maturità. Con oltre settanta tamburi, tutti fabbricati da sé e meravigliosamente intarsiati con immagini di divinità agresti, Antico ha collaborato con artisti quali Edoardo Bennato, Lucio Dalla, Carmen Consoli, Vinicio Capossela, Renzo Arbore e Roy Paci, dando il proprio contributo anche in ambito teatrale a fianco di Giorgio Albertazzi, Massimo Ranieri e Ottavia Piccolo.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*