“Autunno all’Odeon”, il 12 ottobre “Entro a volte nel tuo sonno”, il 13 ottobre “Pomice di fuoco. Confessioni postume di Ignazio Buttitta”

In un angolo di paradiso un  attore e il suo pubblico. Questa è la sfida della Fondazione Taormina Arte Sicilia che per il ricco programma “Autunno all’Odeon”  venerdì 12 e sabato 13 propone due intense pièce teatrali: Entro a volte nel tuo sonno testi di Sergio Claudio Perroni, regia di Guglielmo Ferro, musice e videoproiezioni di Massimiliano Pace e Pomice di fuoco. Confessioni postume di Ignazio Buttitta, testo e regia di Vincenzo Pirrotta, con Filippo Luna, musiche dal vivo eseguite da Alessio Bondì.

Claudio Perroni

Il 12 ottobre è la volta di Entro a volte nel tuo sonno, un testo scritto da Sergio Claudio Perroni e pubblicato dalla Nave di Teseo, una raccolta di frammenti dell’universale mondo dei sentimenti, delle sensazioni delle paure e dei ricordi. In scena dodici testi e due madrigali accuratamente scelti da Perroni che accarezzano l’anima, la scuotano, mostrano scorci di bellezza assoluta, di forza possente, che si spalanca sull’intensità dolente dei sentimenti, sulla leggerezza dei gesti piccoli e delle emozioni più universali. Prosa poetica, poesia in prosa, interpretati dallo stesso autore con un forte impatto emotivo che ci permetteranno di esplorare, come in un ideale atlante dell’anima, tutte le variazioni dell’esistenza.

Il 13 ottobre va in scena invece Pomice di fuoco, Confessioni postume di Ignazio Buttitta del grande attore e regista Vincenzo Pirrotta. Uno spettacolo che racconta Ignazio Buttitta, per quello che è, e per quello che ha rappresentato per la Sicilia. Un ritratto forte della nostra terra povera e in mano alla criminalità organizzata ma anche e soprattutto una terra di odori, sapori, tradizioni e cultura. Temi come la povertà, la guerra, la politica, la rivoluzione, la natura , l’amore declinati dalla feroce dolcezza poetica di Buttitta e interpretati magistralmente dalla voce di Filippo Luna accompagnati da musiche originali e dal vivo da Alessio Bondì, due siciliani  che hanno portato la loro terra e la loro arte nel mondo.

Il progetto della ri-apertura del teatro romano di Taormina è finanziato da Sensi Contemporanei ed è condiviso dalla Fondazione Taormina Arte Sicilia con il Parco Archeologico Naxos Taormina. La finalità del progetto è  di valorizzare un importante sito archeologico favorendone la  sua fruizione ai numerosi turisti presenti nel territorio grazie a spettacoli di nicchia e di grande qualità che realizzano una concreta azione di promozione culturale.

 

Info:

Costo biglietto € 10,00 posto unico (sino ad esaurimento posti)

Biglietterie:

Online  www.ctbox.it o www.boxol.it

Punti vendita Boxoffice

Biglietteria in loco Corso Umberto,19 (9.00-13.00)

Venerdì 12 e sabato 13 (9.30-13.00/16.30-18.30)

www.taormina-arte.com

tel. 391.7462146

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*