Premio “Tremestieri Viva” 2018 al responsabile della Biblioteca Comunale “G. Calabro”

da sinistra l’assessore Michelangelo Costantino, il sindaco Santi Rando, il presidente Advs Salvatore Caruso, il premiato Antonino D’Urso

Al dott. Antonino D’Urso, responsabile della Biblioteca comunale “G. Calabrò” di Canalicchio, nella “casetta rosa” del Comune di Tremestieri Etneo (zona Tivoli), è stato assegnata la 13esima edizione del premio “Tremestieri Viva” istituito dall’Associazione provinciale Donatori Volontari di Sangue, che proprio nel comune etneo ha la sua sede operativa, in Corso Sicilia, 33 ed in cui insiste anche un Centro fisso di raccolta sangue accreditato dalla Regione Siciliana.

A consegnare il premio è stato il sindaco dott. Santi Rando, sabato 6 ottobre, durante lo svolgimento dell’annuale manifestazione di solidarietà e amicizia autunnale, la XIX edizione della “Salsicciata d’atunno”, nella centrale Piazza Dante, che riunisce, allietati da musica con  karaoke e con l’assaggio di panini, vino, dolci e castagne, donatori e simpatizzanti e amici per una sensibilizzazione sempre più capillare alla donazione del sangue.

Abbiamo voluto istituire il Premio “Tremestieri Viva” – ha ricordato il presidente dell’Advs dott. Salvatore Caruso – “per ringraziare quanti hanno, in passato o continuano ancora oggi, fatto crescere con il loro significativo contributo, a  volte anche di eccellenza, la città di Tremestieri Etneo e la comunità civile tutta; come per l’attuale edizione, il dott. Antonino D’Urso, per il personale impegno socio-culturale nella direzione e nella crescita della Biblioteca comunale” che oggi offre un servizio, anche di prestito di libri online, a cittadini e studenti di Tremestieri e paesi limitrofi, con oltre 2500 utenti l’anno.

La manifestazione della “Salsicciata d’autunno”, che fa da cornice al premio, ha il patrocinio gratuito del Comune Etneo, sempre a fianco dell’Advs locale nelle iniziative che vengono portate avanti nel corso dell’anno, vedi il concorso di disegno “Il dono del sangue … un sì alla vita” per le scuole del territorio comunale, e mettendo a disposizione alcuni spazi comunali, quali l’autoparco, al coperto, per la sosta dell’Unità mobile di raccolta sangue dell’Advs.

Vincenzo Caruso

2 Commenti

  1. Premio meritatissimo. Senza il dott D Urso la biblioteca non potrebbe essere quel che è. Bravo Nino e grazie per quel che hai fatto per la cultura di Tremestieri. Carlo Maugeri

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*