Giornata della natura, l’assessore comunale all’Istruzione in visita all’Istituto San Vincenzo

 

L’assessore comunale all’Istruzione, Barbara Mirabella, in occasione della Giornata della natura, nella ricorrenza di San Francesco, patrono d’Italia, ha visitato l’Istituto San Vincenzo nel quartiere Monserrato e si intrattenuta con i bambini   che hanno prima ascoltato una storia animata da Ivan Rizzotto, nella quale il messaggio dell’amore per la natura e per gli alberi diventa regola di vita e aiuta a crescere bene.

Hanno quindi messo a dimora delle piantine nel giardino della scuola e tutti sono stati protagonisti attivi, sporcandosi anche le mani di terra ed ora con l’impegno ad innaffiare e curare la crescita della piantina della propria classe.

Sono questi piccoli gesti che fanno parte del progetto “crescere Ins(i)eme” dove è centrale il seme e il frutto, l’educazione naturale a contatto con gli alberi, il bosco, la montagna, il mare. Adottando il modulo organizzativo della settimana corta ogni venerdì i ragazzi svolgono attività all’aria aperta, “aula giardino” e vivono delle esperienze di apprendimento altrettanto efficaci quanto quelle vissute nel contesto classe.

L’Istituto, che continua la preziosa opera delle Figlie della Carità, con la gestione affidata ad un cooperativa di docenti e genitori assicura il servizio didattico ai bambini  della scuola dell’infanzia e primaria, accogliendo anche i bambini   di diverse  provenienze e nazionalità e da quest’anno adotta in forma sperimentale il progetto didattico del metodo steineriano.

L’aver messo al centro dell’attività didattica la crescita armonica del bambino, in un ambiente sereno e con le caratteristiche dello stile familiare qualifica il progetto educativo e il piano triennale dell’offerta formativa, rendendo gioiosa la permanenza a scuola dei bambini e rassicurando i genitori che affidano i piccoli a docenti qualificati e attenti alla crescita e allo sviluppo di ciascuno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*