Ancora caos in serie B, Tar Lazio accoglie ricorso della Ternana e si esprime contro il format a 19 squadre

Caos senza fine per la serie B e di conseguenza anche per la serie C. Il Tar del Lazio ha accolto stamattina il ricorso della Ternana, sostenuto anche da Siena, Novara e Pro Vercelli, contro il campionato a 19 squadre. E’ stata poi sospesa la pronuncia del Tribunale Federale Nazionale che riduceva le squadre e bloccava i ripescaggi, la Figc potrebbe ora dover reintegrare in serie B la Ternana, che ha già giocato 5 partite nel campionato di serie C e lo stesso potrebbe capitare anche ad alcune delle altre ricorrenti. Possibile così il ritorno al format a 22 squadre, anche se l’udienza è stata fissata dal TAR solo per il 26 Marzo 2019. L’alternativa? Un maxi risarcimento per le società danneggiate da questa situazione.

TAR Lazio

Ed il prossimo week end calcistico in B e in C potrebbe non vedere in campo le squadre dei rispettivi campionati. Il neo presidente federale Gabriele Gravina sta avendo diversi colloqui e nel pomeriggio dovrà prendere una decisione se sospendere i campionati e procedere con la pubblicazione della classifica delle squadre da ripescare con il format a 22 squadre. Indubbiamente anche il Catania, che proprio ieri ha recuperato la gara della prima giornata di C con il Monopoli, spera di far parte del terzetto di club che giocheranno subito in B. Staremo a vedere quello che succederà nelle prossime ore e nei prossimi giorni. Una vicenda che sa davvero di clamoroso e di “teatro dell’Assurdo”.

Ecco il testo della sentenza di stamattina: “Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Prima Ter), Accoglie l’istanza cautelare e, per l’effetto, sospende i provvedimenti impugnati ai fini del riesame degli stessi nei sensi di cui in motivazione; Fissa per la discussione del merito l’udienza pubblica del 26 marzo 2019; Compensa le spese della presente fase. La presente ordinanza sarà eseguita dall’Amministrazione ed è depositata presso la segreteria del tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti. Così deciso in Roma nella camera di consiglio del giorno 23 ottobre 2018 con l’intervento dei magistrati: N. 11188/2018 REG.RIC. Germana Panzironi, Presidente Anna Maria Verlengia, Consigliere Francesca Petrucciani”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*