Presentata stamattina al “Metropolitan” di Catania la nuova edizione di “Una stagione a 4 Stelle” intitolata a Gilberto Idonea

Nella foto da sinistra Bruno Torrisi, Giovanna Criscuolo, Alessandro Idonea, CNino Mazza, Chiara Barbagallo e Pippo Pattavina

“La prima cosa che voglio dire è grazie. La mia volontà oggi è portare avanti il lavoro di mio padre, quello in cui credeva e quello per cui si è battuto. So che avrebbe voluto così, perché è quello che ha sempre fatto: andare avanti, nonostante la malattia, nonostante le avversità e la crisi che colpisce oggi il mondo teatrale”. L’importanza di essere Idonea per il 33enne Alessandro, attore e regista impegnato in tutta Italia, e figlio del compianto attore, che ha deciso di prendere in mano le redini di “Una stagione a 4 Stelle” impaginata dal padre Gilberto poco prima della prematura scomparsa. Ad un mese dal lutto – che ricorrerà esattamente il 5 novembre – che ha colpito anzitutto la famiglia ma anche tutto il mondo teatrale, Alessandro Idonea porterà sul palcoscenico del Metropolitan di Catania la stagione che, per ovvie ragioni ha subito delle modifiche, ma che non prevede stravolgimenti.

Alessandro e Gilberto Idonea

“Non voglio interrompere ciò che in tanti anni mio padre ha difeso con tutto se stesso. Gilberto Idonea viveva per la famiglia, per il teatro, ma soprattutto per il suo pubblico: per i suoi soci fondatori, così gli piaceva chiamare gli abbonati della prima stagione, quella del 2012-2013, al Teatro Metropolitan. Ha amato Catania diffondendo la nostra cultura nel mondo, quindi, nel rispetto suo e dei suoi sostenitori, andremo avanti affinché l’attività teatrale di famiglia prosegua con lo spirito che ha sempre contraddistinto mio padre, e cioè nel segno e nel rispetto della tradizione”.

Oggi in un affollato foyer del Teatro Metropolitan di Catania, affollato di amici, di attori e registi, di pubblico affezionato, Alessandro Idonea ha presentato l’edizione 2018/2019 di “Una stagione a 4 Stelle” insieme a Giovanna Criscuolo, Bruno Torrisi, Pippo Pattavina, Nino Mazza (proprietario del teatro Metropolitan) e Chiara Barbagallo dell’associazione Gags, ovvero insieme a “la squadra di sempre, ai compagni d’avventura di Gilberto, che sono stati anche la sua famiglia –  ha detto Mazza ricordando la sua pluriennale amicizia con Gilberto Idonea -. Noi siamo tutti qui, uniti, perché lui avrebbe voluto così. Ci auguriamo che anche il suo pubblico lo onori tornando a teatro per assistere numeroso a questa stagione che Gilberto ha imbastito per loro”.

La conferenza stampa

Durante una conferenza stampa che si è trasformata in un momento intimo per ricordare la figura di Gilberto Idonea, dove non sono mancati momenti di grande commozione, ad Alessandro Idonea è spettato il compito, quale nuovo timoniere di “Una Stagione a 4 Stelle”, di illustrare la stagione quest’anno intitolata a Gilberto Idonea: 5 titoli, da Novembre al prossimo Aprile.

Il via sabato 24 e domenica 25 Novembre al Teatro Metropolitan di Catania (con la consueta doppia replica il sabato alle ore 17.30 e alle ore 21 e la pomeridiana domenicale alle ore 17.30) con “Non Ti Pago” uno dei classici di Eduardo De Filippo, che ha avuto la sua trasposizione al cinema e in televisione, e che sarà messo in scena dalla Compagnia di Gilberto Idonea: Gino Astorina, Antonella Cirrone, Nellina Fichera, Carlo Kaneba, Loredana Marino, Enrico Pappalardo, Simone Pappalardo, Giovanni Rizzuti, Angela Sapienza, Chiara Seminara, Nino Signorello e lo stesso Alessandro Idonea, che riprenderà la regia firmata da suo padre.
Tradizione anzitutto, ma con uno sguardo anche alla comicità della nuova drammaturgia. E’ il caso di “Maggiordomo S.r.l” di Riccardo Ursino, secondo spettacolo di stagione, che il 19 e 20 Gennaio vedrà in scena Giovanna Criscuolo e Alessandro Idonea diretti da Federico Magnano San Lio. Una commedia brillante e divertente che schiera in campo la stessa squadra ben collaudata di “Amore e Pinzimonio”(andata in scena lo scorso anno) e anche questa volta le risate sono assicurate: tra  battute, colpi di scena e situazioni imbarazzanti, la cena di lavoro organizzata da una coppia di sposi intenzionata far bella figura con i loro ospiti si trasforma in un vero e proprio delirio comico. Sabato 16 e domenica 17 Febbraio si torna alla tradizione di matrice siciliana con “L’aria del continente”, la tragicommedia a sfondo grottesco di Nino Martoglio che sarà portata in scena da uno dei grandi mattatori del teatro catanese: Pippo Pattavina, che ne cura anche la regia: “Uno dei testi più belli di Martoglio, una di quelle opere che continueremo a rivedere per sempre”. Si tratta di un nuovo allestimento rispetto a quello portato in scena nel 2010 e che annoverava nel cast artisti del calibro del compianto Marcello Peracchio, ma che conferma la maestria di Pattavina, artista capace di rendere attuale un evergreen del teatro del 900, senza però tradire il testo originale. Nei panni di Don Cola Duscio, il grande mattatore esprime al meglio le sue doti umoristiche, aggiungendo la maestria dell’attore con cui far cogliere le contraddizioni e le debolezze dell’animo umano.

Dopo il successo registrato la scorsa stagione con “Maggiordomo Cercasi”, il 23 e il 24 Marzo tornano a Catania Enzo Casertano e Fabio Avaro diretti da Valerio Groppa in “Roma Napoli 1-1” di Augusto Di Vincenzo. Una commedia degli equivoci che, tra situazioni comiche e paradossali, fin dall’inizio gioca sul confronto di due comicità storiche come quella napoletana e romana, una comicità che però non stride con la nota di mistero che attraversa tutto il racconto, tenendo alta la tensione e la curiosità nello spettatore.

“La stagione di quest’anno è rimasta quella ideata da mio padre, ma abbiamo voluto rendergli due omaggi – conclude Alessandro Idoneaaggiungere al nome della stagione la firma Gilberto Idonea, e chiudere con il suo cavallo di battaglia, lo spettacolo che più lo ha rappresentato e con il quale tutti lo hanno conosciuto: ‘U sapiti com’è”. Il cartellone di “Una Stagione a 4 Stelle – Gilberto Idonea” si concluderà, infatti, il 13 e il 14 aprile con lo spettacolo che è stato cavallo di battaglia tanto di Angelo Musco quanto di Gilberto Idonea e che ha contribuito a farlo conoscere in tutto il mondo. Quello spettacolo in cui, nei panni dello sciocco Cola, Idonea riusciva magistralmente a far ridere e a far piangere il pubblico.

La Compagnia di Gilberto Idonea tornerà così in scena al Teatro Metropolitan, riproponendo al pubblico il testo a lui tanto caro, seguendo sul palcoscenico le sue direttive di regia. Questa volta lui non ci sarà, ma la sua voce riecheggerà nelle orecchie e nel cuore: “Jemu avanti, sicuru sicuru!”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*