Ancora controlli degli agenti del Commissariato Borgo Ognina sullo spaccio di droga in piazza Falcone e viale Sanzio, sorpresi minori a fumare marjuana

Polizia al Parco Falcone

Nei giorni scorsi, personale del Commissariato Borgo-Ognina ha effettuato servizi straordinari nei quartieri di Picanello e Borgo Sanzio volti a contrastare il dilagante fenomeno dell’uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti, nonché i reati contro il patrimonio. I controlli effettuati in piazza Falcone e viale Raffaello Sanzio hanno permesso di sorprendere 9 giovani, tra questi anche minori, intenti a fumare sostanza stupefacente tipo marjuana. Sono state sequestrate molteplici dosi di droga per uso personale e, a tal riguardo, sono state contestate le relative violazioni di cui all’art. 75 del DPR 309/90 che, oltre al ritiro della patente, prevede un corso di recupero terapeutico; i minori intenti al consumo di sostanze stupefacenti sono stati affidati ai genitori.

A seguito di accertamenti, è emerso che uno dei minori identificati risulta già segnalato per uso personale di droga da parte dei poliziotti del Commissariato Borgo-Ognina e, lo stesso, è stato anche sottoposto ad un percorso di recupero presso una comunità; il giovane, al momento dell’affidamento al proprio genitore ha inveito contro lo stesso non curandosi, tra l’altro, della presenza della Polizia; tale comportamento verrà segnalato agli organi competenti al fine di intervenire nel processo educativo dello stesso.

Durante le operazioni di Polizia, è stata notata una persona, già con diverse segnalazioni per reati contro il patrimonio, correre lungo la via Sassari con fare sospetto e, pertanto, è stato fermato e trovato in possesso di sostanza stupefacente e di un’autoradio di palese provenienza furtiva. A seguito di immediata attività investigativa, è emerso che lo stesso aveva appena rotto il vetro di un’autovettura parcheggiata in via Sassari al fine di rubare l’autoradio.

Per tale motivo, oltre alla rituale segnalazione alla locale Prefettura per uso personale di droga, è stato indagato in stato di libertà per il reato di furto aggravato con scasso e, a seguire, al proprietario dell’autovettura che ha sporto denuncia, è stato restituito il maltolto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*