Ricordo del Venerabile Giorgio La Pira nel 41° anniversario della morte a Catania, Firenze e Pozzallo

Lunedì 5 novembre, alle 18,30, a Catania, nella chiesa filiale conventuale domenicana “San Domenico”, il priore fra’ Giuseppe Damigella presiederà la celebrazione eucaristica nella memoria liturgica regionale di Tutti i Santi delle Chiese di Sicilia e nel ricordo del 41° anniversario del pio transito del venerabile servo di di Dio, Giorgio La Pira, terziaro domenicano, docente universitario, parlamentare siciliano di Pozzallo e indimenticato sindaco <santo> di Firenze.

Lunedì 5 novembre, Firenze, alle 18, nella basilica conventuale domenicana “San Marco”, il sacerdote fra’ Gianni Festa, postulatore generale dell’Ordine dei Predicatori, presiederà la s. messa per il 41° anniversario della morte di Giorgio La Pira. Sarà presente il Gonfalone della Città e seguirà la deposizione di un cuscino di fiori da parte del Comune del capoluogo toscano. La Pira è sepolto dal 20017 all’interno della basilica, dopo essere stato sepolto per 30 anni a fianco di don Giulio Facibeni presso il cimitero di Rifredi.

Da venerdì 9 a domenica 11 novembre, a Pozzallo, a cura della <Fondazione di Comunità Val di Noto> col patrocinio del Comune, si svolgerà un evento dal tema “San Martino 2018 nella città di Giorgio La Pira: una comunità che condivide e riscopre l’anima della città”, un appuntamento festivo dal titolo “Venti mediterranei” che vuole anticipare un mondo che sa vivere nella pace e ricordare che la vocazione del mediterraneo, in questo momento tragico cimitero dei migranti, ha come vocazione la pace. La Pira lo pensava come il nuovo Mare di Tiberiade, dove s’incontrano la filosofia greca, il mondo romano, il cristianesimo, le scienze e la sapienza orientali, i valori dell’Africa (l’ospitalità, l’innocenza, la danza, il cammino).

Il 9 novembre, alle 10, presso Cine Giardino, la giornalista di “Famiglia Cristiana” Annachiara Valle, autrice del libro “Giorgio La Pira, Vivere per la Comunità”, dialogherà con i giovani delle scuole di Pozzallo sul messaggio di La Pira e sulla sua attività di padre costituente. Alle 18,30, allo Spazio Culturale “Meno Assenza” incontro dibattito nell’anniversario della morte di Giorgio La Pira. Saluti di Roberto Ammatuna, sindaco di Pozzallo, e del sacerdote Salvatore Cerruto, vicario foraneo. Interventi di Annachiara Valle; Grazia Dormiente, Associazione “G. La Pira – Spes contra spem” ; Carmelo Nolano, Associazione per la gioventù “G. La Pira”. Intermezzi musicali degli studenti della Scuola Media “Giuseppe Rogasi”. Presentazione del progetto “Pensieri ed ospitalità mediterranei”.

Sabato 10, alle 10,30, itinerario guidato di Pozzallo. Alle 19, inaugurazione Infopoint e Punto Vendita prodotti solidali in Casa don Puglisi, via San Marino. Alle 21,30, piazza Municipio, <Spettacolo musicale “Duo Coppola”. Domenica 11, alle 10, itinerario guidato, alle 11,30 esibizione banda musicale Vincenzo Bellini di Pozzallo. In occasione della festa di San Martino, festa del dono per eccellenza, i partecipanti vogliono leggere con Giorgio La Pira nel profondo la nostra storia e ritrovare quel <sentiero di Isaia> in cui anche <lo zoppo potrà saltellare e il cieco vedere>.

Venerdì 23 novembre, alle 12, Papa Francesco riceverà in udienza i partecipanti al V Convegno “Spes contra Spem!”, che si articolerà su due temi: “La Pira e la Chiesa”, introdotto dalla relazione di mons. Romano Rossi, vescovo di Civita Castellana, e “La Pira e la Costituzione”, introdotto dalla relazione di Ugo De Siervo, presidente emerito della Corte Costituzionale. Il convegno si svolgerà nei locali di Villa Aurelia (via Leone XIII, 459). Sono ammessi no più di 5 partecipanti per ogni associazione e circolo intitolati al servo di Dio.

 Antonino Blandini

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*