Tornei Under 20-18-16, i risultati delle squadre giovanili dell’AlfaCus Catania

Under 16 AlfaCus Basket Catania

Entrano nel vivo i campionati giovanili di basket. Nel torneo Under 20, prima sconfitta per l’AlfaCus Basket Catania. I rossazzurri, guidati dal tecnico Carlo Costa, cedono fuori casa all’Or.Sa. Barcellona. La formazione catanese tiene testa ai forti avversari, che schierano parecchi giocatori della squadra di Serie C Silver. Punteggio finale di 77-58 per il quintetto barcellonese. In classifica Barcellona e Costa d’Orlando guidano con due punti di vantaggio sull’AlfaCus Basket Catania. Alla ripresa del torneo, l’8 gennaio, super sfida al Leonardo Da Vinci tra AlfaCus e Costa d’Orlando (ore 16,30).

Continua il torneo Under 18. L’AlfaCus Basket Catania “A”, guidata da Carlo Costa, ha vinto il derby contro l’AlfaCus “B” con il risultato di 125-19. Dopo la sosta per le festività natalizie, l’AlfaCus “A” sarà di scena a Gravina (8 gennaio, ore 18). L’AlfaCus “B” ospiterà l’Airam Caltanissetta (11 gennaio, ore 19,45), l’AlfaCus “C” giocherà sul campo dell’Olimpia Battiati (10 gennaio, ore 20).

Comincia alla grande il cammino dell’AlfaCus Basket Catania nel campionato Under 16 d’Eccellenza.

Al debutto, la squadra rossazzurra espugna il campo del Gravina superando lo Sport Club con il risultato finale di 63-50. Ottima gara dei catanesi, allenati da coach Enrico Famà e dal vice Mario Condorelli. AlfaCus grintosa, tenace e caparbia. Complimenti anche ai gravinesi, che si fanno rispettare e giocano alla parti, eccezion fatta per il terzo parziale. Lo Sport Club, nella scorsa stagione, ha disputato la semifinale regionale Under 15.

Avversario, quindi, tosto per l’AlfaCus, che fornisce una prova di maturità. Primi due parziali equilibrati con piccoli strappi da parte ospite, ma subito ricuciti dai locali. Troppe sbavature in difesa e poca rapidità offensiva per i rossazzurri. Politi e Sortino, in grande vena, tengono viva la squadra catanese. La svolta nel terzo quarto di gioco. L’AlfaCus disputa 10 minuti quasi perfetti chiudendo il periodo sul 18-2. In campo si alternano 11 giocatori. La qualità rossazzurra rimane intatta e il quintetto di Famà vola fino a +24 al 35’. Ottima prova offensiva di Sortino, Politi e Cantarella, ma tutti si sono comportati bene, pur non vivendo una giornata di grazia in fase di realizzazione.

“Per noi giocare questo campionato è un premio – afferma il coach dell’Under 16, Enrico Famà -. Un riconoscimento per tutti i 2004 (Under 15) e per i pochi 2003, che fino a qualche anno fa faticavano a competere con chiunque. Abbiamo iniziato col piglio giusto sapendo che ogni partita non è mai scontata. Siamo consapevoli della nostra forza e determinati ad alzare sempre di più l’asticella. Complimenti a tutti i ragazzi convocati e non, per quello che stanno facendo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*