Agenti del Commissariato Borgo Ognina indagano 4 giovani per rissa in piazza del Tricolore

Polizia in azione

Nel giornata di ieri, personale del Commissariato Borgo Ognina ha indagato in stato di libertà 4 giovani, di cui 2 minori, per il reato di rissa. Durante l’attività di controllo del territorio, transitando per viale Ruggero di Lauria, all’altezza con piazza Tricolore, i poliziotti, del Commissariato, sono stati attirati dalle urla provenienti da un gruppo di giovani che, sul marciapiede, litigavano animatamente; i poliziotti sono intervenuti e, interponendosi fisicamente tra i corrissanti nonostante gli animi agitati, sono riusciti a sedare la rissa.

A seguito di attività investigativa, tradottasi anche nell’acquisizione di dichiarazioni testimoniali, è emerso che la lite è nata per motivi di gelosia e, in particolare, due dei citati corrissanti sono rispettivamente l’attuale e l’ex fidanzato di una ragazza minorenne.

Due giorni addietro, dal profilo instagram della donna è stata pubblicata una storia che ha suscitato l’interesse dell’ex fidanzato il quale ha persino messo un piacevole commento; in realtà, ad utilizzare il profilo della giovane donna era l’attuale fidanzato che a quel punto, notando questo “affronto” nei confronti della sua fidanzata e in preda alla gelosia, ha dato al citato giovane appuntamento per il giorno successivo in piazza del Tricolore e, ambedue i contendenti, si sono recati sul posto unitamente ad un proprio amico; ecco che dalle parole si è passati alla violenza.

Fatto di rilievo è che la ragazza in argomento, anziché andare a scuola e all’insaputa dei genitori, si è recata nei luoghi al fine di assistere al “confronto/scontro” tra il suo attuale ed ex fidanzato. Per questi motivi, sul posto è stato convocato il genitore al fine di informarlo sui fatti accaduti. In ultimo, si evidenzia che, in particolar modo i due giovani antagonisti e protagonisti della rissa, dopo essere stati indagati si sono pentiti del gesto commesso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*