Serie B/M e B2/F, successi per Gupe CT, Avimecc Modica, Planet e Kondor

Serie B/M: La Volley Catania Gupe si aggiudica la sfida salvezza contro Lamezia

Nel torneo di serie B maschile, seconda vittoria casalinga consecutiva per Volley Catania Gupe che tra le mura amiche s’aggiudica per 3-1 la vittoria della sfida salvezza contro Lamezia. Prestazione matura degli uomini di Petrone che non lasciano tremare le gambe in una delle sfide più importanti della stagione ma impongono la loro legge contro i più esperti lametini.

Gara subito in salita per Mollica e compagni: dopo l’avvio in equilibrio infatti i catanesi si lasciano sfilare di mano la vittoria del primo parziale, che va in casa ospite grazie appunto a due colpi d’astuzia.

Al rientro in campo i locali provano a sprintare ma Lamezia ritorna in partita e Petrone prova ad alternare i suoi in campo, avvicendando Speziale a Sanfilippo. È proprio il rientro in campo del giovane centrale classe 2000 a dare l’impatto decisivo al parziale, mentre capitan Mollica si regala, nel giorno del suo ventesimo compleanno, il punto del 1-1.

Al terzo set i padroni di casa innescano il turbo: in avvio è 7-2 con Stella costretto a richiamare i suoi in panchina per una strigliata. La ramanzina però non ottiene il risultato sperato dai lametini e Volley Catania Gupe porta avanti la pratica aggiudicandosi nettamente la frazione.

La maturità dei ragazzi di Volley Catania Gupe è tutta nel quarto set: nonostante il momentaneo vantaggio raggiunto in una sfida cruciale infatti, Mollica e compagni non si lasciano sopraffare dalla pressione psicologica ma, al contrario, amministrano la situazione con successo, con l’allenatore che butta nella mischia anche Coppola e il rientrante Scalisi, per un efficace doppio cambio capace di portare al successo i catanesi.

VOLLEY CATANIA GUPE-RAFFAELE LAMEZIA 3-1 (23-25, 25-23, 25-15, 25-20)

Volley Catania Gupe: Mollica 18, Sulfaro 7, Ferraccù 14, Valentino 0, Petrone 0, Testa 13, Speziale 0, Sanfilippo 11, Fichera 6, Coppola T. 0, Scalisi 1, La Magna n.e., Coppola E. (L1). All. Petrone.

Raffaele Lamezia: Porfida 7, Citriniti 13, Graziano 4, Procopio 1, Morelli 1, Notte 0, Leone n.e., Torchia 0, Paradiso 8, Galiano 1, Sacco 11, Del Carpio (L1). All. Stella.

Arbitri: Tanania di Palermo e Galia di Trapani.


Serie B/M: L’Avimecc Volley Modica supera al “Geodetico” il Vibo Valentia

Tutto troppo facile per l’Avimecc Volley Modica che al “Geodetico” in poco più di 60′ batte in tre set il giovane sestetto del Tonno Callipo Vibo Valentia e si conferma in vetta alla classifica del girone H del campionato di serie B senza dover aspettare i risultati maturati negli altri campi.

I ragazzi di Peppe Bua che ha dovuto rinunciare a Calabrese a letto con la febbre e con capitan Giovanni Chillemi in distinta (e in campo solo pochi minuti nel secondo set) ancora convalescente, sono stati bravi a non sottovalutare il match con uno dei roster più giovani del campionato che dopo aver vinto la paura di giocare contro i primi della classe hanno provato a reagire senza tuttavia riuscirci.

Partono subito forte i padroni di casa che nel primo set trovano via libera. Il parziale di apertura, infatti, non ha storia e i padroni di casa lo chiudono in appena 12′. Le battute al “veleno” di Torre e Melilli scavano un “solco” profondo nel punteggio che il sestetto calabrese non riesce ad arginare. Il 25/7 firmato da Paolo Melilli è la cartina tornasole di quello visto in campo nella prima frazione di gioco.

Coach Agricola prova a scuotere i suoi ragazzi che vinta l’emozione e superata la fase di timore reverenziale, approfittando anche di un piccolo calo di tensione dei padroni di casa, nel secondo set entrano in campo con piglio diverso da quello dimesso fatto vedere nel set precedente. I fratelli Paolo e Roberto Battaglia dettano i ritmi e proprio il turno in battuta di Paolo Battaglia porta al break di 4 – 0 per i calabresi. Sul 1/6 ospite Bua “intuisce” che bisogna ricompattare la squadra e spende il primo timeout a disposizione. Al ritorno in campo inizia la rimonta modicana che si completa sul 14/14. i padroni di casa alzano ulteriormente il ritmo e si portano avanti 18/17. Questa volta è Agricola a chiedere i 30″ di sospensione, ma non ottiene i frutti sperati. Vibo “annaspa” e Modica prova a prendere il largo. Sul 23/20 Agricola spende il suo secondo timeout ma l’inerzia del set è ormai in mano ai padroni di casa che con la conclusione di Torre chiudono 25/22 e si portano sul 2 – 0.

Il terzo set si apre con un sostanziale equilibrio che dura fino al 5 pari. Poi con un break di 0/3 Vibo si porta avanti 5/8 con Bua che chiede timeout per richiamare all’ordine i suoi atleti. Al ritorno in campo, i biancoblù prima ricuciono lo strappo e poi provano a scappare. Sul 15/11 arriva il primo timeout di Vibo che prova a spezzare il ritmo dei modicani, ma la partita è ormai segnata. Sul 23/19 Agricola spende il suoi ultimi 30″ a disposizione, ma l’interruzione serve a poco. Al ritorno in campo, dopo una battuta sbagliata dai padroni di casa, arriva il punto numero 24 con la conclusione di Torre e successivamente l’errore in battuta di Focosi regala il successo alla capolista che senza aspettare i risultati dagli altri campi si riconferma al vertice della graduatoria.

AVIMECC VOLLEY MODICA 3

TONNO CALLIPO VIBO VALENTIA 0

Avimecc Volley Modica: Tulone 2, Andrea Raso 4, Francesco Raso15, Torre 9, Melilli 7, Chillemi, Turlà 4, Cavalli (L1), n.e. Sortino, Cicero, Modica, Dormiente (L2). All.Peppe Bua.

Tonno Callipo Vibo Valentia: Sorrenti 4, Vommaro, Cugliari, Saragò, Paolo Battaglia 14, Roberto Battaglia 3, Focosi 6, Kolev 3, Barbuto (L), All. Nicola Agricola.

Arbitri: Claudio Spartà e Chiara Santangelo di Catania.

Successione Set: 25/7, 25/22, 25/21.


B2/F Gir.I, Planet Strano Light facile successo a Castelvetrano

La Planet Strano Light centra per il secondo successo consecutivo. E dopo Terrasini, conquista i tre punti pieni a Castelvetrano in casa di una delle ultime in classifica del girone I di Serie B2 femminile.

Senza l’infortunata Polito, e a ranghi ridotti per le molte indisponibilità, è arrivata una vittoria che consente alle etnee di salire al settimo posto a quota sedici punti, quando il calendario prevede l’ultima gara del girone d’andata: sabato 19 gennaio a Pedara sfida al Nola, fanalino di coda, per continuare la scia positiva.

Coach Francesco Andaloro: “Pur trattandosi di un avversario di bassa classifica, non era una trasferta facile e la mia squadra ne era consapevole, soprattutto per via delle numerose assenze. Adesso pensiamo al Nola con la speranza di qualche rientro in organico”.

Il tabellino di Castelvetrano – Planet Strano Light: 0-3      

Castelvetrano: Saladino, Patti, Mattozzi, Grassadonia, Cintura, Vullo, Crescente, Luraghi (L).

All.: Calcaterra.

Planet: Giuffrida 3, Bellapianta 12, Asero 8, Perticone 1, Rapisarda 6, Boffi 19, Bonaccorso (L1). Ne Polito.  All.: Andaloro.

Arbitri: Lanzilli e Aleo

Set: 20-25, 16-25, 21-25


Serie B2/F – Girone I, la Sifi Kondor Catania supera la Nemesi Stabia

Kondor Catania

Una Sifi Kondor Catania che vince e convince quella del PalaAbramo. Contro un avversario dal grande bagaglio d’esperienza e dai numerosi centimetri le ragazze di Alessandro Giovannetti combattono per quattro set, portando a casa la prima vittoria del 2019.

Una gara avvincente sin dai primi scambi: le gemelle Liguori provano a mettere in difficoltà la difesa biancazzurra ma l’argine si dimostra solido, mentre in prima linea Lo Re e Carnazzo fanno la differenza. Avvio sprint delle locali al secondo set, con il 4-0 iniziale che costringe Lo Parco ad interrompere subito il gioco per un time out.

La musica però non cambia, la Sifi Kondor si fa insidiosa pure in battuta ed alle campane non resta che incassare il secondo colpo. La partita muta il proprio assetto solo al terzo set: le ospiti partono meglio (8-12), le kondorine inseguono (12-12), ma sul più bello sono costrette a cedere  il passo con l’ultimo tentativo di Lo Re che s’infrange sul muro. Azzerati i contatori le padrone di casa rientrano in campo con ancor più convinzione dei parziali precedenti, bruciando le avversarie sul tempo.

In pochi minuti infatti le ragazze di Giovannetti mettono in cassaforte il parziale, e con esso l’intera gara, aggiudicandosi per 25-18 la quarta ed ultima frazione di gioco. Arriva così la prima vittoria del 2019, la settima in campionato, che permette alle catanesi di rimanere in piena corsa play off a quota 22 lunghezze.

 

TABELLINO

SIFI KONDOR CATANIA-NEMESI STABIA 3-1

SIFI KONDOR CATANIA: Lo Re 26, Bilardi 4, Carnazzo 9, Ferraro 3, Murru 3, Catania 8, Davì (L1), Jimenez 0. Ne: Isgrò, Moltisanti, Lo Porto. All. Giovannetti.

NEMESI STABIA: Giaquinto 6, Del Vaglio 2, Liguori R. 15, Liguori S. 15, Russo 7, Incarnato 5, Maggipinto (L1), Saetta (L2). Ne: Di Mona, De Genua, Castellano. All. Lo Parco.

Arbitri: Luca Cardaci di Messina e Martina Rossino di Modica.

Set: 25-23, 25-16, 22-25, 25-18.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*