A Messina, il 23 febbraio, il Convegno “Protocollo di diagnosi e follow up”, 10 crediti ECM ai medici partecipanti

Gli ultimi dati confermano più che mai in maniera preoccupante che, nella regione Sicilia, la crescita annua dei celiaci si attesta al 10%. AIC Sicilia, pertanto, può affermare che il dato dei 14.480 celiaci censiti nel 2016, oggi è stato superato attestandosi sulle 15.252 unità.

L’Associazione Italiana Celiachia lavora sul campo ogni giorno per assicurare i diritti del paziente celiaco e lo fa nei modi più svariati; tra le altre cose facendo una corretta formazione e informazione, sulla celiachia, come affrontarla a casa, a tavola, a lavoro, secondo il comune celiaco cittadino, secondo il ristoratore che deve offrire un piatto gluten-free “sicuro” e secondo il medico che deve avere le giuste conoscenze su come trattare il paziente affetto da celiachia.

Tanta strada è stata fatta ma ancora tanta bisognerà farne per assicurare al celiaco, la cui unica cura è la dieta priva di glutine, a vita! un futuro sereno.

IL CONVEGNO. In quest’ottica l’importanza dell’evento medico scientifico organizzato da AIC Sicilia, in collaborazione con l’Ordine dei Medici di Messina che si è gentilmente offerto di essere “provider” per l’associazione e il CESV. L’appuntamento è rivolto alla categoria medica, rilascerà ben 10 crediti ECM, ed è in programma il prossimo 23 febbraio a Messina, al Palantonello- Palazzo della Cultura (v. le Boccetta) e porta un titolo importante e delicato: “Protocollo di diagnosi e follow up”. In occasione del suo 40° anniversario, AIC ha in corso un progetto di formazione e aggiornamento proprio sulla diagnosi e follow up della celiachia, in particolare sono stati programmati Corsi/Convegni paralleli con focus il Protocollo del Ministero della Salute pubblicato in GU n.191 il 19/8/2015 (follow up), ancora poco applicato dalla rete medico scientifica. Da qui l’importanza di partecipare da parte dei medici perché, a due anni dall’entrata in vigore del nuovo protocollo diagnostico, confrontando i dati dell’ultima Relazione al Parlamento sulla celiachia del 2017, emerge un incremento delle diagnosi più moderato rispetto al passato, probabilmente dovuto ad indirizzi scientifici più chiari e procedure che permettono di ridurre gli esami superflui, sviluppare ipotesi diagnostiche tempestive e limitare gli errori.

DIAGNOSI. La celiachia, infatti, viene di solito rappresentata come un iceberg, di cui solamente una piccola parte emerge in superficie. Si calcola che circa 5 celiaci su 6 rimangano non riconosciuti! Al 31/12/2017 il numero dei pazienti effettivamente diagnosticati è 206.561 ma la prevalenza stimata di questa patologia è l’1% della popolazione italiana, cioè il numero teorico complessivo dei celiaci sarebbe pari a 600.000 persone circa, dei quali 400.000 ad oggi non è ancora consapevole di essere celiaco.

A CHI E’ RIVOLTO IL CONVEGNO. Il convegno di Messina, come detto, è aperto ai dottori secondo le seguenti categorie: Farmacista – Farmacia Ospedaliera e Farmacia Territoriale; Biologo; Psicologo – Psicoterapia e Psicologia; Medico Chirurgo – Allergologia e immunologia clinica; Dermatologia e Venereologia; Endocrinologia; Gastroenterologia; Genetica Medica; Medicina Interna; Neurologia; Oncologia; Pediatria; Psichiatria; Reumatologia; Ginecologia e Ostetricia; Anatomia Patologica; Igiene, epidemiologia e sanità pubblica; Medicina generale – medici di famiglia; Pediatria – Pediatri di libera scelta; Scienza dell’alimentazione e dietetica; Malattie Metaboliche; Diabetologia, Continuità Assistenziale e Dietista.


PER ISCRIVERSI. Il corso è gratuito ma riservato a un numero limitato di partecipanti (max 100). Per iscriversi è necessario inviare la scheda di iscrizione, debitamente compilata, alla segreteria organizzativa entro il 20/2/2019, via mail segreteria@aicsicilia.it o fax 090.336947.

Qui è possibile scaricare il PROGRAMMA: https://tinyurl.com/y558mfzo

Qui la SCHEDA D’ISCRIZIONE:  https://tinyurl.com/yxsp283v

GLI OSPITI RELATORI: L’appuntamento prevede un parterre di relatori d’eccezione. Oltre ai saluti d’inizio lavori dell’assessore alla Sanità della Regione Sicilia, Ruggero Razza, al presidente di AIC Sicilia, Giuseppina Costa, al Presidente di Spiga Barrata, Fabio Leone e al presidente Lions Club Messina Host, Pasquale Spataro, si susseguiranno:

Giuseppe Magazzù, moderatore e relatore  (Membro Comitato Scientifico AIC Sicilia, Centro HUB AOU Policlinico G. Martino – Messina ) – “La diagnosi in età pediatrica”;

Salvatore Pellegrino (Membro del Comitato Scientifico AIC Sicilia, Centro HUB AOU Policlinico G. Martino – Messina ) – “La diagnosi nell’adulto in relazione al Protocollo del Ministero”;

Antonio Carroccio (Membro Board Scientifico AIC, Coordinatore Comitato Scientifico AIC Sicilia, Centro HUB Giovanni Paolo II di Sciacca – Agrigento ) – “Il follow-up nell’adulto in relazione al protocollo del Ministero”;

Santino Morabito (ADI – Associazione Italiana di dietetica e nutrizione clinica)- “Sana alimentazione senza glutine”;

Maria Moschetto (Psicologo Psicoterapeuta U.O. Oncologia Medica A.O.U. Policlinico Vittorio Emanuele – Catania) – Impatto psicologico della diagnosi di celiachia & ciclo di vita”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*