Serie A, l’Amatori Catania si impone in extremis 23-22 alla “Cittadella” sull’ostica Toscana Medicei

Calcio piazzato di Madero

Partita al cardiopalma stamattina alla “Cittadella” universitaria tra Amatori Catania e Toscana Medicei. Alla fine a spuntarla per 23-22 sono stati i biancorossi dell’Amatori, ma è stata davvero una gara condotta sul filo del rasoio contro un avversario davvero competitivo.

Partenza fulminea della formazione dei Medicei che andava subito in meta al 7′ con D’Aliesio e successivamente trasformazione di Pietrangeli per il primo vantaggio della gara. L’Amatori stentava a reagire, merito anche degli avversari ben messi in campo, troppi errori e poca lucidità nei primi minuti dopo lo svantaggio. Al 18′ però touche perfetta dei biancorossi all’interno dei 22 metri, Ardito usciva bene dalla rack e andava in meta e Madero come al solito trasformava il pareggio.

Amatori, però, troppo disattenta e fallosa e questo permetteva a Pietrangeli di calciare il piazzato tra i pali per il nuovo sorpasso, 7-10. Al 35′ stavolta a parti invertite era Madero a calciare perfettamente per la nuova parità dalla zona centrale, 10-10. Allo scadere della prima frazione nuova distrazione biancorossi e meta di Pietrangeli con Matuk che beccava giallo e nuovo vantaggio Toscana Medicei 10-15.

Ripresa con maggiore aggressività per l’Amatori, con una certa pressione nella metà campo avversaria, ma ancora troppi, errori nell’ultimo passaggio. Toscana  invece difendeva bene e non concedeva nulla nonostante la voglia e l’intraprendenza etnea. La pressione però portava alla meta di Roberto Greco grazie ad un cambio di fronte repentino. Madero però stavolta, da posizione defilata, non centrava i pali, 15-15. Toscana a testa bassa, sfruttando anche errori in touche degli etnei, tornava nuovamente sopra con la quarta meta della giornata stavolta di Manigrasso e Pietrangeli anche stavolta calciava in mezzo ai pali, 15-22. Reagiva stavolta la formazione di Vittorio e Costantino e a sette dalla fine riusciva con Lucignano a schiacciare l’ovale in meta, ma Madero non riusciva a pareggiare i conti, 20-22. Con due punti di differenza il finale era al cardiopalma. Spingeva l’Amatori Catania e a tempo praticamente scaduto l’arbitro fischiava la punizione in favore degli etnei e da posizione defilata Madero tirava fuori il calcio perfetto, del fuoriclasse, rispondendo con il guizzo della vittoria agli errori precedenti. Finiva cosi con l’Amatori che, a tempo scaduto, portava punti fondamentali, ma senza bonus, contro una Toscana che ha fatto soffrire gli etnei.

TABELLINO

Amatori Catania – Toscana Medicei: 23-22 (10-15)

Marcatori: pt – 7’ m. D’Aliesio, tr. Petrangeli; 18’ m. Ardito, tr. Madero; 25’ cp Petrangeli; 35’ cp Madero; 38’ m. Petrangeli. St – 22’ m. Greco; 30’ m. Manigrasso, tr. Petrangeli; 33’ m. Lucignano; 40’ cp Madero

Amatori Catania: Ardito (Mistretta), Hliwa (Russo), D’Aleo, Mammana, Giustolisi (Santocono), Cosentino, Matuk, Sapuppo S., Giammario (Smiroldo), Madero, Greco, Sapuppo G. (Palmieri), Calamaro (Mazzoleni), Bognanni (Lucignano), Borina. A disp: Florio. All: Vittorio – Costantino.

Toscana Medicei: Chiostrini, Kapaj, Romano, Biagini, Massimo, Di Donna, Santi, Burattin, Taddei, Reale, Elegi, Petrangeli, Rios, D’Ailesio, Logi. A disp: Bartolini, Cervellati, D’Andrea, Falleri, Manigrasso, Meyer, Panerai, Savia.

Arbitro: Francesco Meschini (MI).

Cartellini: 26’ Matuk

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*