Football Americano, gli Elephants Catania superano in casa 34-13 i Navy Seals Bari

Prosegue la corsa degli Elephants Catania che nella seconda di campionato superano i Navy Seals Bari 34-13.

La squadra di Bari, pur sconfitta nella prima giornata dai cugini di Barletta, ha dimostrato di saper dare del filo da torcere agli Elephants, che infatti iniziano un po’ in sordina, soffrendo un po’ la pressione della difesa avversaria, ed andando al riposo con un bottino di un solo touchdown, forse un po’ meno di quanto si poteva prevedere.

Nel terzo quarto, gli Elephants riprendono il controllo della partita, e segnano altre due volte, mettendo al sicuro il risultato, ma lasciando poi spazio alla reazione degli ospiti, determinati a lasciare anche loro un segno sul tabellone. A riprova del fatto che non esistono partite “facili”, i Navy Seals di Bari hanno combattuto con orgoglio fino alla fine, quando nell’ultimo quarto, sono riusciti a bucare per due volte la difesa catanese, portando a casa anche più dei “punti della bandiera”.

Risultato finale, 34-13; il dettaglio, nel commento del coach Gargiulo:

Renato Gargiulo (Elephants Catania – Head Coach): “Una vittoria è una vittoria ma oggi potevamo giocare meglio, ci siamo complicati la vita davanti ad un avversario che ha fatto la sua partita. Nel primo quarto le squadre si sono studiate e hanno dominato le difese (0-0), nel secondo quarto  siamo andati in vantaggio (7-0), nell’half-time ho avuto modo di rifocalizzare il team, nel terzo quarto abbiamo imposto il nostro gioco offensivo (13-0), nella quarta fase di gioco abbiamo continuato a segnare con degli errori in difesa e i Navy Seals che con delle belle giocate hanno violato due volte la nostra red zone (14-13). La partita è stata molto corretta e i Navy Seals hanno giocato il football che ci aspettavamo, il nostro attacco è cresciuto gradualmente e la nostra difesa ha retto molto bene con un calo di attenzione nell’ultima fase della partita. Per la Offense straordinaria e trascinante la prestazione di Enrico Briegel Lombardo, in linea Sergio Guttadauro ha giocato con molta incisività e pulizia tecnica, in difesa interessante la performance del rookie DE Grayson Bruce Lee e conferma di grande solidità per la FS Giovanni D’Agostino. Oggi è stato anche il battesimo come Elephants per il DT Manuel Tuttolomondo e come QB del giovanissimo rookie Lewis Junior JJ. Chiaramente è festa in casa Elephants per questa seconda vittoria e siamo tutti molto soddisfatti di ciò che sta succedendo, ma da domani con il coaching staff dobbiamo ripensare a questo match per puntare ad una maggiore costanza e efficacia della nostra performance in campo, soprattutto per aiutare i più giovani ad affrontare sfide ancora più complesse”. 

Alla fine della partita Elephants e Navy Seals nel segno del fair play hanno pranzato insieme celebrando il “terzo tempo” organizzato dalla dirigenza catanese.

Non è mancato l’incessante incoraggiamento del pubblico che ha seguito la squadra anche nel suo girovagare per l’hinterland catanese; il tifo dagli spalti ha sostenuto i giocatori nei pochi momenti in cui la tensione si abbassava.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*