Serie B Old Wild West, l’Alfa Catania supera 132-59 la Treofan Battipaglia

L'Alfista Georgi Sirakov a canestro contro Battipaglia (Foto di Romano Lazzara)

Vittoria record per l’Alfa Basket Catania. Contro la Treofan Battipaglia, fanalino di coda della classifica del Girone D della Serie B Old Wild West, non c’è stata partita.

I rossazzurri non sottovalutano per nulla l’avversario e realizzano ben 132 punti (a 59) infliggendo un passivo di 73 punti ai campani. Partita in mano all’Alfa fin dalla palla a due. Il quintetto di coach Massimo Guerra imperversa in ogni zona del campo e prende il largo già nel primo periodo chiuso avanti per 31-15.

All’intervallo lungo, i padroni di casa conducono per 68-27. Nel terzo e nel quarto parziale il divario cresce fino al + 73 finale. Ottimo test per gli alfisti in vista della delicata ed importante trasferta di sabato sul campo del Pozzuoli. Tutti i giocatori iscritti a referto vanno a punti. Georgi Sirakov, al rientro dall’infortunio, ne mette 23 con triple da urlo e una schiacciata all’indietro che fa saltare il pubblico del PalaCatania. Bene Marco Consoli in regia, Vincenzo Provenzani, Simone Gatti, Emin Mavric, Luciano Abramo e il giovane Gabriele Patanè.

Incontro agevole per l’Alfa, che raggiunge quota 10 punti in classifica e potrà preparare, con entusiasmo la trasferta di Pozzuoli.

“Temevo che i ragazzi potessero prendere sottogamba questa gara – afferma il tecnico dell’Alfa Catania, Massimo Guerra -. Invece sono stati intensi e determinati. Ci stiamo preparando bene per arrivare ai play-out nella migliore condizione possibile. Sono molto soddisfatto anche perché siamo riusciti a dare minuti importanti ad alcuni giocatori che per infortunio erano fermi da un po’. Inoltre ho visto bene i giovani Patanè e La Spina, che giornalmente ci aiutano e meritano di trovare più spazio in squadra”. Coach Guerra è già proiettato alla sfida di Pozzuoli: “Una tappa fondamentale per noi soprattutto per il morale. Giocheremo fuori casa contro una diretta concorrente per la salvezza. Dovremo andare lì molto decisi. Abbiamo le armi affilate al punto giusto per poter ottenere un grande risultato. Me lo auguro per i ragazzi”.

Il commento di Georgi Sirakov: “Massimo rispetto per la squadra di Battipaglia che vive un momento non facile, ma gioca fino alla fine con grande entusiasmo. Noi abbiamo iniziato la partita nel modo giusto. Sono contento perché i miei compagni hanno fatto ciò che dovevano nel massimo rispetto per i nostri avversari. Sono stato fermo 20 giorni, ma mi sento bene. Questa gara mi è servita per ritrovare la condizione fisica e la fiducia. Adesso massima concentrazione per la trasferta di Pozzuoli. Dobbiamo portare a casa un risultato positivo”.

ALFA BASKET CATANIA    132

TREOFAN BATTIPAGLIA     59

Alfa Basket Catania: Gatti 17, Gottini 5, Consoli 8, Florio 14, Provenzani 14, Agosta 5, Mavric 10, Vita Sadi 14, Patanè 10, Sirakov 23, La Spina 2, Abramo 11. Allenatore: Guerra.

Treofan Battipaglia: Martino 15, Ronconi 13, Vietri, Cerzosimo 2, Gallo, Dispinzeri ne, Zaccaro, Vigilante 2, Di Biase 7, Martino, Coppa 13, Allenatore: Gibboni.

Arbitri: Foschini di Russi (Ravenna) e Zaniboni di Bologna.

Parziali: 31-15, 68-27, 95-44.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*