Alla Sala Magma di Catania il 21 Marzo la 20^ edizione della Giornata Mondiale della Poesia

Locandina

E con questa sono venti le edizioni della “GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA”, indetta dall’UNESCO, cui il Centro Magma e Bottega della Poesia – in collaborazione con l’associazione Terre Forti – aderiscono chiamando a raccolta – giovedì 21 Marzo, dalle ore 19 – nella Sala di via Adua n. 3, i poeti che liberamente vorranno partecipare secondo il titolo-invito “ANCHE QUEST’ANNO, COME SEMPRE, VIENI A LEGGERE LE TUE POESIE E AD ASCOLTARE QUELLE DEGLI ALTRI”.

È un festoso raduno ricorrente e sempre ricco – per qualità e quantità – di partecipazioni, curato sin dalle origini “amorevolmente” da Orazio Indelicato, poeta egli stesso e anima anche di tante altre manifestazioni culturali e editoriali, nonché sostenuto da Salvo Nicotra, direttore del Centro culturale catanese.

Il “gruppo storico” con, al centro, Orazio Indelicato

È appena il caso di ricordare qual è lo spirito con cui l’UNESCO ha istituito tale ricorrenza: «…Nel mondo di oggi ci sono insoddisfatte esigenze estetiche. La poesia può soddisfare questa esigenza […] È un bisogno sociale, che incita i giovani, in particolare, di tornare alle proprie radici, e un mezzo con cui possono guardare in se stessi in un momento in cui il mondo esterno li attira irresistibilmente lontano da se stessi […] Questo cambiamento nella società verso il riconoscimento dei valori ancestrali rappresenta anche un ritorno alla tradizione orale e l’accettazione della parola come strumento di socializzazione e strutturazione dell’individuo […] C’è ancora una tendenza nei media e nell’opinione pubblica a rifiutare di prendere il poeta sul serio. È necessario intervenire per liberare noi stessi al fine di rendere questa immagine una cosa del passato e di dare alla poesia il suo giusto posto nella società”.

In totale sintonia con questi valori e con il fermo intendimento di contribuire al cammino verso il raggiungimento di tali obiettivi, l’appuntamento è fissato, come detto, direttamente in Sala senza alcuna quota di partecipazione; ciascun intervenuto potrà leggere, come dice il titolo e secondo le indicazioni, anche temporali, che saranno date (anche in funzione del numero di adesioni), esclusivamente propri elaborati inediti e ascoltare quelli altrui.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*