Serie B/F, la Rainbow Catania batte la Nuova Trogylos Priolo ed approda alle finali play off regionali

Vittoria sofferta, meritata e liberatoria. La Rainbow Catania Basket chiude la serie di semifinale contro la Nuova Trogylos Priolo imponendosi per 56-47, al termine di una sfida caratterizzata dal grande tasso agonistico espresso da parte di entrambe le formazioni.

Le etnee partono meglio, nella prima frazione, portandosi sul 10-4. Priolo, però, trova la reazione agguantando il 10 pari con Alina e passando in vantaggio con un “3+2” di Spampinato, sul 12-15. A rimettere a posto le cose, per le etnee, ci pensano una tripla di Giuliana Licciardello ed il centro di Diaz per il 17-15 della prima sirena.  Nel secondo quarto la gara si conferma combattuta. La Rainbow prova lo strappo, portandosi sul 26-18, ma deve fare a meno di Ashley Engeln, colpita involontariamente al volto da una compagna di squadra e costretta ad uscire dalla gara anzitempo. In questa fase si distingue una battagliera Salimata Diop, che giganteggia sui rimbalzi e contribuisce al 33-24 della “pausa lunga”. Al rientro in campo le ospiti provano a ricucire il gap, con due triple di Spampinato ed il 2 su 2 dalla lunetta di Mbombo che le riporta sotto di sole tre lunghezze (37-34).

A suonare la carica, per le etnee, è la solita Ileana Aleo, che scuote il palazzetto clarentino con un arcobaleno da tre punti, seguito dal canestro di Chiarella, prima del doppio colpo di Mombo ed il centro di La Manna, che archiviano la frazione sul 44-38 complessivo. Negli ultimi dieci minuti le priolesi partono a spron battuto e quasi riescono  a colmare il divario, arrivando fino al 48-45. Pochi istanti dopo, però, Francesca De Fraia trova la tripla che fa esplodere il boato dei supporter etnei. Il finale è tutto di marca Rainbow, con la Nuova Trogylos Priolo che paga lo sforzo prodotto in precedenza. Chiarella, Aleo e Ferlito chiudono la sfida sul 56-47 finale.

A fine partita coach Bruni fa i complimenti alla sua squadra:“Le ragazze ce l’hanno messa davvero tutta, sono state concentrate tutte e dodici, anche le tre non entrate. Oggi è entrato in campo tutto il gruppo. Abbiamo lottato contro tutto e tutti in questa partita. Coach Coppa nella scorsa gara è stato bravo con alcune mosse, ma in settimana abbiamo studiato le contromisure ogni giorno, ed oggi abbiamo dato la risposta migliore. Per ora ci godiamo il momento, oggi festeggeremo ma già domani saremo in campo perché abbiamo tante cose su cui lavorare e da preparare. Ci mancano ancora tante cose, però abbiamo cuore, grinta e gruppo”.  La coach etnea, infine, ringrazia tutto l’ambiente della Rainbow Catania:“Abbiamo fatto un ulteriore step, era il nostro secondo obiettivo stagionale. Lo abbiamo raggiunto anche grazie alle ragazze che durante la stagione si sono infortunate, come Valentina Parisi e Arianna Iuliano che hanno comunque messo il loro “mattoncino” che ha contribuito a portarci sin qui. Sottolineo anche l’apporto di chi ha avuto meno minutaggio come Lidia Bruno, Alice Spina, Maily Costi che, nonostante il poco spazio, si sono dimostrate serie e professionali, nonostante professioniste non siano. Un grazie anche al Presidente, alla dirigenza, a tutte le ragazzine che ci sostengono sempre, anche durante gli allenamenti, ed ai tifosi che quest’anno sono aumentati. Ringrazio le nostre famiglie, perché sono tanti i sacrifici che facciamo con la squadra. Grazie a tutti, questo secondo step lo abbiamo conquistato tutti insieme”.

Nel post partita non nasconde la sua soddisfazione il Presidente Rainbow, Fabio Ferlito:“Sono molto soddisfatto perché è stato un incontro molto duro perché Priolo ha fatto un’ottima partita, provando a vincere così come noi. Nella parte finale della sfida siamo stati più efficaci, tanto è vero che siamo stati capaci di ricavare il margine necessario per la vittoria e conservarlo. Adesso viene il bello perché cominciamo ad alzare l’asticella e vedremo cosa riusciremo a fare. Ho ricevuto le congratulazioni e l’in bocca al lupo di coach Gino Coppa, a fine gara, cosa che ho molto gradito. Onore a Priolo che ha fatto una bella partita, impegnandoci fino all’ultimo”.

Con il risultato odierno la Rainbow Catania si qualifica alla finale regionale dei play off che la vedrà opposta all’Alma Basket Patti, vittoriosa nell’altra semifinale, contro la Virtus Eirene Ragusa. Le etnee si qualificano anche alla fase nazionale degli spareggi con gli accoppiamenti che saranno decisi dall’esito delle finali regionali, al via nel prossimo week end.

RAINBOW CATANIA BASKET: Diop 6; Nucera; Ferlito 1; Aleo 16; Engeln; Chiarella 9; Costi ne; La Manna 8; De Fraia 5; Spina ne; Diaz 6; Licciardello 5. Coach: Bruni

NUOVA TROGYLOS PRIOLO: Guerri 6; Spampinato 16; Catanzaro ne; Aiello ne; Alina 5; Mbombo 15; Seino 3; Palamidessi 2. Coach: Coppa

PARZIALI: 17-15; 33-24; 44-38

Arbitri: Paolo Filesi di Chiaramonte Gulfi (1° Arbitro) e Salvatore Arbace di Ragusa (2° Arbitro).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*