Serie B Old Wild West, Alfa Catania autolesionista cede 83-75 al Bava Pozzuoli

Alfa Basket Catania (foto di Romano Lazzara)

Una sconfitta da incubo per l’Alfa Catania che dopo aver chiuso avanti i primi tre parziali, riesce a dilapidare un vantaggio di 15 punti e si fa staccare di 8 dalla Bava Virtus Pozzuoli.

Al PalaErrico vincono i campani in rimonta trascinati da uno scatenato Gennaro Tessitore, autore di 30 punti. L’Alfa fa harakiri sprecando una grandissima occasione. I rossazzurri di coach Massimo Guerra partono bene. Sono aggressivi, intensi e determinati. Il primo parziale termina sul 24-15 per la squadra catanese. Pozzuoli resta in partita e all’intervallo lungo gli alfisti conducono per 38-36.

Nel terzo periodo l’Alfa prende in mano le redini della partita. Vincenzo Provenzani e soci aumentano il ritmo ed il vantaggio arrivando anche a +15. Il parziale si chiude sul 61-48 per gli ospiti con Pozzuoli che sembra arrancare e non aver più speranze. Nell’ultimo quarto di gioco, invece, i padroni di casa riscrivono la storia dell’incontro. L’Alfa esce di scena con un inspiegabile black-out. Il punteggio del quarto periodo parla da solo: 35-14 per il team allenato da Mariano Gentile.

Pozzuoli dà 21 punti ai catanesi e porta a casa una vittoria pesantissima staccando, nella classifica del Girone D della Serie B Old Wild West, Catania di 4 punti.

Sabato si tornerà a giocare al PalaCatania. L’Alfa se la vedrà contro la Tiber Roma (inizio alle ore 18,30) nella dodicesima giornata del girone di ritorno.

BAVA VIRTUS POZZUOLI    83

ALFA BASKET CATANIA      75

Pozzuoli: Tessitore 30, Bini 21, Thiam 13, De Ninno 9, Errico 4, Di Marco 2, Carrichiello 2, Mehmedoviq 2, Conforto, Mangiapia ne, Di Domenico ne, Denadic ne. Allenatore: Gentile.

Alfa Catania: Provenzani 15, Sirakov 15, Gatti 9, Vita Sadi 9, Florio 9, Agosta 7, Gottini 5, Mavric 4, Abramo 2, Consoli. Allenatore: Guerra. 

Arbitri: D’Orazio di Vittorio Veneto (TV) e Secchieri di Venezia.

Parziali: 15-24, 36-38, 48-61.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*