Serie A2, la Copral Muri Antichi sconfitta 12-11 in trasferta dal CusUniMe

Niente da fare per la Copral Muri Antichi che sfiora il colpaccio in casa del CusUniMe in un derby giocato con la giusta intensità dai ragazzi di Puliafito. Il coraggio però non è bastato ai Muri che hanno sperato fino agli ultimi scampoli di partita di acciuffare un pari che avrebbe dato un po’ di coraggio in più alla squadra per questo incerto ed entusiasmante rush finale di campionato.

L’inizio di gara è favorevole ai padroni di casa che realizzano il doppio vantaggio nei primi 3’ di gioco con due realizzazioni con l’uomo in più grazie a Provenzale e Klikovac. I Muri Antichi reagiscono prontamente raggiungendo il pari con i gol di Gluhaic e Paratore. Ancora Klikovac porta Messina sul 3-2 al termine del primo parziale. Ancora pari per la Copral in avvio di secondo parziale con il solito Gluhaic, sempre più in crescendo. Il Cusunime si affida a Cusmano nel secondo tempo (doppietta per lui) che insieme a Parisi porta i messinesi sul 6-3 per il primo strappo.

Il terzo tempo è un susseguirsi di emozioni, stavolta sono gli attacchi a prevalere sulle difese. Si sblocca Calarco, Klikovac colpisce ancora con l’uomo in più. Gluhaic non basta perché Sacco realizza un rigore. Condemi realizza ma Paratore e sempre Gluhaic tengono aperte le speranze per la Copral (9-7). Dal -4 al -1 di inizio quarto parziale grazie alla realizzazione di Zovko e partita ampiamente riaperta per gli ultimi 6’. Cusunime non ci sta con Steardo che mette dentro il decimo gol della squadra di Naccari. La Copral capisce che Gluhaic è nel suo momento migliore e con l’uomo in più realizza nuovamente il -1. Il meritato pari della Copral tutta carattere e grinta arriva grazie a Paratore, ma Condemi e Steardo di giustezza riportano i padroni di casa sul 12-10. Nel finale il gol di Muscuso arriva ormai quasi a tempo scaduto, troppo tardi per sperare di strappare un pareggio che poteva anche starci.

Maroje Gluhaic

“Loro sono una delle tre migliori squadre del campionato – dichiara il top scorer del match Maroje Gluhaic – noi abbiamo dato tutto fino alla fine e ci abbiamo provato. Io metto sempre il mio impegno al 100%. Sono contento della mia prestazione ma soprattutto di tutta la squadra, speriamo dalla prossima partita di fare ancora di più”.

“Non posso che fare i complimenti ai ragazzi che hanno dato tutto – ammette coach Giovanni Puliafito – non posso rimproverare loro nulla. Oggi contro una squadra così attrezzata non era facile. Continuiamo a lavorare con la stessa intensità di sempre con la speranza di raccogliere qualcosa in più nelle prossime partite”.

 

C.U.S. UNI. ME-COPRAL MURI ANTICHI 12-11

C.U.S. UNI.ME: G. Spampinato, C. Russo, F. Maiolino, Steardo 2, E. Provenzale 1, A. Condemi 2, R. Cusmano 2, E. Giacoppo, G. Ambrosini, L. Sacco 1, F. Klikovac 3, D. Parisi 1, S. Spizzica. All. Naccari.

COPRAL MURI ANTICHI: P. Ruggieri, V. Carchiolo, F. Nicolosi, D. Zovko 1, M. Gluhaic 5, E. Aiello, G. Arancio, V. Belfiore, A. Leonardi, G. Paratore 3, L. Muscuso 1, F. Calarco 1, Ardito. All. Puliafito.

Arbitri: Ricciotti e Lombardo

Note. Parziali: 3-2 3-1 3-4 3-4 Espulso per proteste Cusmano (U) nel secondo tempo. Usciti per limite di falli Nicolosi (M) nel terzo tempo e Zovko (M) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Cus Unime 6/10 + 1 rigore; Pol. Muri Antichi 5/11. Spettatori 300 circa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*