Arrestato al Porto dalla Guardia di Finanza per possesso di una pistola con matricola abrasa con caricatore e proiettili, nonché di un coltello a serramanico

Pistola, cartucce e coltello sequestrato

I militari della Guardia di Finanza di Catania hanno arrestato, al porto del capoluogo etneo, un cittadino (T.S.  – classe 1973) di Adrano (CT) illegalmente trovato in possesso di una pistola con matricola abrasa, completa di caricatore e proiettili, nonché di un’arma bianca.

In particolare, le Fiamme Gialle del II Gruppo di Catania, nel corso degli ordinari controlli dei mezzi che sbarcano nel porto etneo, hanno fermato il conducente di una Harley Davidson appena scesa dalla nave di linea proveniente da Salerno. L’uomo, nel corso del controllo dei documenti, si è mostrato particolarmente preoccupato e pertanto i Finanzieri, tenuto conto che da interrogazioni alle banche dati risultavano a suo carico precedenti di polizia per possesso illegale di arma bianca, hanno eseguito una più approfondita ispezione del mezzo e dei bagagli trasportati. All’esito di tale attività veniva rinvenuta, occultata da un panno di stoffa e racchiusa sotto la sella della motocicletta, un’arma semiautomatica, modello Beretta 35, pronta all’uso con inserito il caricatore e 8 proiettili, nonché un coltello a serramanico con lama in acciaio.

Il motociclista veniva quindi arrestao in flagranza di reato e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria etnea, posto agli arresti domiciliari. La misura di restrizione della libertà personale è stata successivamente convalidata dal Giudice per le Indagini Preliminari.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*