Arrestati dalla Polizia due catanesi per tentato furto aggravato in concorso, denunciato anche un quattordicenne

Polizia in movimento

La Polizia di Stato ha arrestato i catanesi Cristian Renna (classe ‘91), pregiudicato e Marcello Missale (classe ‘66) per tentato furto aggravato in concorso con un quattordicenne che è stato denunciato in stato di libertà.

Nella nottata odierna, poco dopo la mezzanotte, personale delle Volanti si portava in via Savoia ove erano stati segnalati alla Sala Operativa due soggetti, del cui abbigliamento venivano date dettagliate descrizioni, che stavano tentando di asportare le ruote di una utilitaria parcheggiata.

Giunti sul posto gli operatori notavano due persone, corrispondenti alle descrizioni fornite, che si davano alla fuga; una di loro lanciava il giubbotto rosso che indossava all’interno di una Fiat Punto ove si trovava un altro soggetto che fungeva da palo continuando la sua fuga. Il palo veniva bloccato e identificato per il predetto Missale. Al contempo altro personale intercettava i due fuggitivi e si poneva all’inseguimento, riuscendo a bloccarli in via Etnea.

Nel corso della perquisizione della Fiat Punto, di proprietà del Missale, veniva rinvenuta una chiave a croce.

Il Renna ed il Missale venivano, quindi, tratti in arresto per tentato furto aggravato in concorso ed associati, per disposizioni dell’Autorità giudiziaria procedente, presso la locale Casa Circondariale Piazza Lanza di Catania in attesa della udienza di convalida.

Il minore, invece, veniva denunciato in stato di libertà e affidato, come da disposizioni del P.M. di turno per i minori, ai parenti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*