Ennesima denuncia del Comitato Cittadino Vulcania: “In aumento scooter e moto abbandonati nel quartiere Borgo-Sanzio, tra l’indifferenza dell’amministrazione”

Scooter abbandonato a piazza Lincoln

Una delegazione del Comitato Cittadino Vulcania, organismo di rappresentanza dell’omonimo quartiere, a seguito delle tantissime segnalazioni ricevute e dai sopralluoghi eseguiti documenta, per l’ennesima volta, il triste fenomeno dell’abbandono dei veicoli a due ruote sul suolo cittadino, in particolare le nuove scoperte sono in Via Ruggero Settimo e via Padova, i parcheggi per moto sono esclusivamente occupati da ciclomotori abbandonati. Tutto ciò costituisce da sempre un dannoso problema per l’Amministrazione circoscrizionale e comunale che contribuisce a creare un senso di degrado, allarme sociale e disagio tra i cittadini del quartiere. Ciclomotori abbandonati da mesi/anni e diventati un immondezzaio a cielo aperto, a due passi dalle case. Il Comitato sollecita gli organi di competenza a programmare interventi di rimozione tempestiva dei mezzi abbandonati per ragioni di sicurezza, di salute pubblica, oltre che per evidenti motivazioni legate alla viabilità e decoro del quartiere.

Moto abbandonata a “Borgo-Sanzio”

“Abbiamo sollecitato il Comune e la Polizia municipale – dicono oggi i residenti del quartiere – ma al momento nessuno ha preso in considerazione le nostre segnalazioni. Sembra che nulla ancora si sia mosso perché nelle casse dell’Amministrazione non ci sono fondi sufficienti. Interviene la presidente del Comitato Angela Cerri: “Il controllo ambientale del territorio ma al tempo stesso attività per il decoro urbano, i mezzi a due ruote sono stati rinvenuti durante la consueta attività di monitoraggio svolta dal nostro Comitato, e grazie anche alle tante segnalazioni dei cittadini del quartiere Borgo-Sanzio, ai quali va il nostro sentito ringraziamento per la collaborazione e cittadinanza attiva. Le moto più vecchie sono state aggredite dalla ruggine e ridotte a ferraglia da rottamare. I modelli più recenti, spesso abbandonati da chi in tempi di crisi non può più permettersi di pagare l’assicurazione o le riparazioni di un meccanico, sono stati cannibalizzati. Tra le attività del Comitato, dai sopralluoghi eseguiti, l’intervento s’inserisce in un’ampia attività di monitoraggio sugli aspetti di decoro e degrado urbano nel quartiere. I veicoli abbandonati in strada, oltre che rappresentare un simbolo di degrado, espongono i cittadini a rischi per la salute e la sicurezza. Abbandono e degrado in diverse vie del quartiere (Piazza A. Lincoln, R. Settimo, Padova, Vicenza, P. Gioeni, Milano, Torino, Caronda, C. delle Province, P. Toselli, R. S. Secondo, La Spezia e tante altre vie). Non è certo un bel vedere! Bisogna intervenire per ridare dignità e decoro al quartiere della città! Ora speriamo che chi di dovere faccia qualcosa e risolva questa situazione indecorosa”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*