Arrestato dalla Polizia di Frontiera aeroportuale marocchino in fuga

Polizia di Frontiera

La Polizia di Stato ha arrestato il marocchino Ezzaym M’Barek (classe ’76) in esecuzione all’ordine di carcerazione, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la corte di Appello di Palermo, in data 12.11.2018, per associazione per delinquere finalizzata alla commissione di una serie indefinita di furti aggravati.

Ieri, intorno alle ore 10.30 circa, durante un’attività di verifica documentale eseguita dal personale della squadra di Polizia di Frontiera Aerea in servizio presso l’aeroporto di Catania, nei confronti dei passeggeri di un volo in partenza per Marrakech, è stato arrestato Ezzaym che non è sfuggito, alla professionalità dei poliziotti, accortisi che lo straniero risultava destinatario del suddetto ordine di carcerazione.

Il cittadino marocchino, che doveva scontare una condanna di 3 anni, 5 mesi e 10 giorni di reclusione, stava, verosimilmente, tentando di sottrarsi alle maglie della giustizia italiana, cercando riparo nel proprio paese di origine, ma la Polizia di Frontiera di Catania ha fatto fallire il suo progetto di fuga.

A conclusione degli atti di rito, l’arrestato è stato accompagnato nella casa Circondariale Piazza Lanza di Catania a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*