“Memorial Day 2019”, celebrato a Catania nel ricordo dei caduti per mano della mafia e nell’esercizio del dovere

Il Memorial Day 2019, organizzato dal Sindacato Autonomo di Polizia – SAP – di Catania, per la giornata del 14 maggio, si è aperto con un omaggio floreale e una preghiera davanti alla lapide commemorativa all’ingresso del X Reparto Mobile, in corso Italia 274, che ricorda Filippo Raciti, l’ispettore capo della polizia deceduto il 2 febbraio 2007 nell’adempimento del proprio dovere.

Il “memorial”, nel XXVII anniversario delle stragi di Capaci e di Via D’Amelio, nato per iniziativa del SAP “per celebrare tutte le vittime del terrorismo, della mafia, del dovere e di ogni forma di criminalità”, ha passato in rassegna, per bocca dell’attore David Coco visibilmente commosso durante la lettura, le biografie dei caduti quali vittime della mafia o durante il proprio esercizio professionale: ispettore capo Giovanni Lizzio, ispettore superiore Filippo Raciti, cui è dedicata la sala in cui si è tenuta la manifestazione, giornalista Maria Grazia Cutuli, vice-questore aggiunto Ninni Cassarà, commissario Beppe Montana, imprenditore Francesco Vecchio, giornalista Giuseppe Fava, vigili del fuoco Giorgio Grammatico e Dario Ambimonte, agenti di polizia Salvatore Lizzio e Antonio Copia, finanziere Giuseppe Attanasio.

A testimoniare l’impegno e consegnare messaggi di speranza e di impegno agli alunni degli Istituti Comprensivi “Pitagora” di Misterbianco e “Paolo Vasta” di Acireale, anche i numerosi familiari dei caduti e il monologo teatrale “Lezione sulla mafia di Giuseppe Fava”, recitato con maestria e intensità dall’attore Roberto Disma.  Sul palco, oltre alla giornalista Laura Distefano che ha presentato la manifestazione, anche l’orchestra giovanile “Musicainsieme a Librino”, che con bravura ha eseguito alcuni brani ed accompagnato il monologo di Disma, a cui è stata poi regalata, al termine, una tromba per l’avvio di un nuovo corso per i ragazzi di Librino.

Presenti all’incontro, che per l’intensità dei sentimenti e le emozioni evocati è stato definito anche molto intimo, il questore di Catania Roberto Franchini e Rosario Indelicato, segretario nazionale SAP, l’assessore comunale Fabio Cantarella e il comandante dei Vigili del Fuoco. Organizzatore del Memorial day 2019 l’ispettore, segretario del Sap di Catania, Giuseppe Coco con la sua” orchestra” pubblicamente ringraziata, i colleghi Mimmo Villari, Leo Macaluso, Antonio Basile, Antonio Bello, Ciccio Altavilla e Peppe Finocchiaro.

Una giornata faticosa, commovente, emozionante ma a mio parere molto bella”, ha dichiarato l’Ispettore Coco, ”che ci ha permesso di parlare di legalità ai più giovanissimi, che rappresentano il futuro della società, con il linguaggio dell’arte, della musica e del teatro”.

L’epilogo del Memorial day 2019 sarà, infine, la staffetta ciclistica che il 16 partirà da Acireale e raggiungerà, con ciclisti poliziotti con provenienti da ogni parte d’Italia, il 18 maggio la città di Monte Sant’Angelo, in Puglia, dov’è venerato San Michele Arcangelo patrono della Polizia, e il 17° torneo di calcio a 7 “Un gol per la memoria”, iniziato nel mese di marzo.

Vincenzo Caruso

Diventa il primo a commentare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*